Fabio Capello
Capello parla della Serie A che verrà

 

Estratto il calendario del campionato italiano e ufficializzati i primi colpi di mercato, è già tempo di prime previsioni sulla Serie A che verrà, con Fabio Capello che in occasione di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport ha detto la sua sulle big, con l’Inter di Simone Inzaghi che parte davanti a tutte le altre anche per il fatto di aver mantenuto la struttura e soprattutto l’allenatore della passata stagione, al contrario di Napoli, Milan e Juventus, che secondo l’ex allenatore sta portando una rivoluzione molto incoraggiante.

Capello: “Inter favorita”

Capello ha indicato nell’Inter la sua favorita ai nastri di partenza della Serie A. Non una sorpresa visto il dominio dei nerazzurri nella passata stagione e le incognite riguardanti le altre squadre, tutte con un nuovo allenatore in panchina: “Inzaghi parte favorito. L’Inter è forte e ha preso due elementi di spessore a zero come Taremi e Zielinski. E contrariamente a Milan e Juventus ha mantenuto lo stesso allenatore. Non è un vantaggio da nulla, soprattutto all’inizio. I nerazzurri potrebbero essere fermati solo dalla presunzione di sentirsi troppi forti visto il dominio nell’ultimo campionato”.

Gli scontri diretti alla quinta giornata

I primi verdetti della prossima Serie A potrebbero arrivare già a settembre in occasione della quinta giornata, durante la quale sono in programma due big match, il derby Inter-Milan e la sfida tra Juventus e Napoli. Questo il pensiero di Capello a riguardo: “Alla quinta giornata saremo ancora a settembre, ma dal derby Inter-Milan e da Juventus-Napoli capiremo qualcosa sui loro valori e prospettive”.

Capello: “Mercato Juve incoraggiante”

Infine Capello si è soffermata sulla Juventus, la squadra che più di tutte sta attuando una profonda rivoluzione, con tanti nuovi acquisti e un nuovo tecnico in panchina - Thiago Motta - che porta un piano di gioco molto differente in confronto a quello del suo predecessore Massimiliano Allegri: “Thiago Motta ha avviato una rivoluzione che Giuntoli sembra determinato a portare a termine. Mi intriga Thuram Jr, il fratello di Marcus dell’Inter: ho allenato il papà Lilian che ha speso buone parole anche per il suo 'piccolo'. Peccato per Calafiori: ha grande personalità e sarebbe stato molto utile a Motta. Mi aspetto di vedere Yildiz titolare dopo questo Europeo. L’inizio del mercato è incoraggiante, ma sarà necessario vedere se tra acquisti e cessioni i bianconeri riusciranno a rinforzarsi secondo il loro progetto. Al momento l’Inter resta avanti. Puoi cambiare le idee, ma alla Juve tutti si aspettano i risultati. Lo stesso discorso vale per le milanesi”.

Juventus, i tifosi contro la Gazzetta dello Sport: “Continua l’attacco mediatico”
Napoli, il video di presentazione Proud to be Napoli colpisce i tifosi: applausi per la maglia