Dopo il gol del vantaggio dell'Atalanta al Maradona si sono levate voci di dissenso da parte della Curva A. Cori e invocazioni, destinatario il presidente Aurelio De Laurentiis. "Meritiamo di più", il ritornello ripetuto a più riprese dagli ultras. "Napoli siamo noi", un altro coro che si è levato dagli spalti dello stesso settore. Al termine del primo tempo, poi, fischi impietosi da tutto lo stadio ad accompagnare il rientro degli azzurri negli spogliatoi, con strali riservati anche e soprattutto al presidente. De Laurentiis assente, tuttavia, dal suo posto in tribuna d'onore. Finora dai gruppi organizzati il presidente aveva goduto di una sorta di immunità, dopo il "patto" sancito lo scorso anno proprio di questi tempi. Ma adesso il bonus sembra scaduto anche per ADL, che nei mesi scorsi si è assunto tutte le responsabilità per il disastro di quest'anno promettendo correttivi. Che tuttavia, evidentemente non stanno funzionando.

Roma: Dybala va confermato o no? Infuria il dibattito sulle radio romane
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici