Sarà rivoluzione sul mercato per la Juventus. Lo anticipa Andrea Lo Sapio nel suo editoriale per Tmw. Questi i passaggi principali

La Juventus va in contro a un profondo cambiamento. Perché l'estate prossima ci potranno essere molti colpi di scena, alcuni magari attesi, altri che sono solo in potenza e che potranno prendere una strada oppure l'altra. Rugani va verso il rinnovo, ma piace anche al Milan. Sicuri di un posto Danilo, Gatti e Huijsen. Tiago Djalò è appena arrivato. Insomma, ne manca uno per chiudere il reparto e il nome è quello di Gleison Bremer: 70 milioni e la Juventus non potrà opporsi alla cessione.
A centrocampo Cambiaso è l'unico sicuro di rimanere in qualsiasi caso, il mirino finisce su Kostic e Iling Jr: il primo era già sul mercato la scorsa estate, l'inglese piace in Premier League, anche grazie alla propria nazionalità. Anche qui, la valutazione varia tra i 20 e i 30 milioni, da capire le situazioni di Nicolussi Caviglia e Miretti, Rabiot percepisce 10 milioni all'anno ed è il più pagato, sembra complicato spendere tutti quei soldi (a stagione) per poi averlo in scadenza ogni anno e non poterci fare plusvalenza. Per questo Manna era a vedersi il Bayern Monaco contro la Lazio: piacciono sia Goretzka che Kimmich. Il riscatto di Alcaraz attualmente pare fantascienza, da capire se ci sarà un prolungamento del prestito.

Davanti siamo al paradosso. L'unico incedibile è Kenan Yildiz. Per forza, guadagna pochissimo - e avrà un rinnovo - e ha solamente diciannove a maggio. Milik probabilmente resterà per mancanza di alternative, Moise Kean sarebbe più che sacrificabile arrivasse una proposta. Federico Chiesa vuole un contratto da top, ma la politica della Juventus appare cambiata rispetto agli aumenti indiscriminati, se arrivasse una proposta, Chiesa verrebbe salutato. Infine Dusan Vlahovic: l'anno prossimo andrà a guadagnare 12 milioni di euro all'anno, entra negli ultimi due anni di contratto, sarebbe l'ultima estate per guadagnare il massimo dalla sua cessione. L'idea è quella di prendere Zirkzee a prescindere dal serbo.

Milan, Furlani ha telefono e computer sotto sequestro
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici