La protesta di ieri del Napoli, che si è inginocchiato prima della gara con l'Atalanta, dovrebbe aver chiuso il caso-Acerbi ma non certo il tema razzismo che resta di triste attualità ovunque, basti vedere cosa è successo in Spagna. In merito alla vicenda che ha visto coinvolto Juan Jesus ha detto la sua anche Ivan Zazzaroni. Il direttore del Corriere dello sport a Radio deejay ha rivelato:

"La mia opinione per quello che ho visto e ho potuto scambiare qualche messaggio con Juan Jesus, è che lui non se le è inventate quelle cose: ho trovato quella sentenza sbagliata. Nello sport sono stati condannati giocatori senza prove, come Paolo Rossi con le scommesse: bisogna rispettare le sentenze ma si possono anche commentare. Le dichiarazioni di Juan Jesus le sappiamo, anche quelle di Acerbi: lui ha detto 'ti faccio nero'. Non è questione di ufficialità, bisogna informarsi e parlare con chi di dovere. A me spiace per Acerbi, se fosse stato condannato sarebbe stata una chiusura indegna: ha sbagliato, ma è andata com'è andata. Juan Jesus non voleva incolpare, per lui la cosa era finita dopo la partita".

Milan, Florenzi fa chiarezza sulla lite con il tifoso della Fiorentina
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici