Quale sarà il futuro societario del Milan? Se lo chiede Tmw con Andrea Lo Sapio che prova a dare delle risposta

Che gli arabi volessero entrare nel calcio italiano si è capito, che il Milan sia forse più interessante dell’Inter - in tema di brand, soprattutto, ma anche per un capitolo stadio che sembra più avanti (e debiti molto inferiori) - anche, che qualcosa si stia muovendo pure. Poi gli scossoni in un affare come questo ci sono e ci saranno, resterà da capire quale potrà essere l’oscillazione: se Cardinale a fine 2025 rende i 672 milioni che deve avrà tutto il Milan, nella passata stagione è arrivato un pari di bilancio che però è dovuto a San Siro con le semifinali di Champions e relativi premi, oltre alla cessione di Tonali per 80 milioni di euro.

Qual è il giocatore che costa di più nella rosa del Milan? È l’unico che può essere venduto per avere certe cifre? La prima risposta è facile, la seconda no: Leao e no. C’è anche Maignan che il Milan non vuole vendere, ma può permettersi il passaggio da 2,8 milioni agli 8 che chiede il giocatore (facciamo 6,5 come Leao) per un giocatore che si avvia verso la trentina e non avrà mai un mercato come quello di quest’estate? La risposta, in un mondo ideale, sarebbe no. Ma Donnarumma ha salutato a 0 e Onana a 55, il calcio non ha troppe regole.

Inter, ecco perché l'eliminazione in Champions costa carissimo
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici