Aurelio De Laurentiis, nel corso della lunga intervista concessa a Mediaset Infinity, ha parlato anche delle dichiarazioni del procuratore di Kvaratskhelia di qualche settimana fa, sull'opportunità di un addio in caso di 'offerta irrinunciabile': "L'offerta irrinunciabile deve arrivare a me e non a lui. Kvara ha ancora tanti anni con noi e io vorrei estendergli il contratto. Lui è stato un signore, ne riparleremo a fine anno e io non mi sono mosso. Se dovesse irrigidirsi, peggio per lui ma anche per noi. Sapevamo che era un buonissimo giocatore, ma grazie al Napoli ha espresso il meglio di sé ed è giusto che questa valorizzazione noi la pagheremo".

Queste le parole di Mamuka Jugeli: "Per quanto riguarda il futuro stiamo parlando con la società, vedremo cosa succederà. Andrà via se un altro club presenterà un'offerta tale che la dirigenza non potrà rifiutare", ha dichiarato l'agente dell'attaccante del Napoli qualche settimana fa.

Kvaratskhelia è legato al Napoli da un contratto valido fino al 30 giugno 2027 e nella Serie A attualmente in corso è a quota nove reti realizzate in 25 partite. "Non posso parlare di un importo specifico - ha detto Jugeli -, queste sono valutazioni di De Laurentiis. Io proteggo il contratto e il lavoro di Khvicha. Tutto sarà chiaro alla fine di maggio".

De Laurentiis, che bordate contro Sarri: il patron del Napoli bacchetta il suo ex pupillo
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici