S'è rivisto un pezzetto della vecchia formazione della Bobo-tv ieri alla Domenica Sportiva su Rai2. Ospite infatti, oltre ad Adani che è opinionista fisso, c'era anche Antonio Cassano che come al solito ha parlato senza peli sulla lingua, lanciando frecciate velenose. Nel mirino, oltre a Leao, anche Allegri e Mourinho, suoi bersagli da tempo. Sul tecnico della Juve dice

"Siccome lui si basa sui risultati e non ha vinto nulla in questi tre anni, dovrebbe fare un passo indietro. La Juve ha 17 nazionali e ha speso 160 milioni ma gioca alla carlona, non riescono a fare tre passaggi. Quando dice che la Juve deve arrivare quarta, prende in giro tutti. Guardate il Bologna, gioca un calcio meraviglioso e ha speso 1 euro e 50. Pioli è stato messo in croce perché non è amico dei giornalisti eppure ha vinto uno scudetto e ha fatto una semifinale di Champions, Allegri è sempre ben voluto. Se non cambiamo atteggiamento, diventeremo uno dei campionati peggiori d'Europa".

Cassano ne ha anche per Mourinho: "Come allenatore è ormai bollito del tutto, non può più allenare. È rimasto a 10 anni fa. Non faceva giocare Paredes e preferiva Bove a Pellegrini. De Rossi ha dato convinzione alla Roma che è forte, sta facendo un lavoro straordinario. Lui è un predestinato".

Milan: arriva la risposta di Leao alle bordate di Cassano
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici