Rivoluzione o continuità? Pare essere questo il dilemma amletico che scuote società e tifosi rossoneri sul futuro di Stefano Pioli. Pochi mesi fa il ruolo del tecnico parmense sembrava deciso, ma il finale di stagione potrebbe cambiare tutte le carte in tavolo. Il Milan, attualmente, si trova al secondo posto della classifica Serie A (posizione che permetterebbe al club di accedere alla prossima Supercoppa italiana) ed è ai quarti di finale della UEFA Europa League dove incrocerà la Roma.

Se Stefano Pioli dovesse vincere il secondo trofeo più importante in europa la conferma sarebbe quasi automatica; in caso contrario sarà decisivo il gradimento all'interno della squadra. Tra i candidati per sostituire Pioli, il preferito resta Antonio Conte; riflettori focalizzati anche su Thiago Motta (osservato speciale della Juventus), Raffaele Palladino e Roberto De Zerbi. 

Roma, apprensione per le condizioni di Azmoun: ecco come sta l'iraniano
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici