"Juventus Football Club prende atto del video circolato sui social e ripreso da alcuni organi di stampa dal quale emergerebbe l'intonazione di cori di matrice discriminatoria provenienti dal settore ospiti e diretti a Weston McKennie in occasione della sua sostituzione nel corso della semifinale di andata di Coppa Italia, Juventus-Lazio del 2 aprile scorso". Così la Juventus in una nota. "A seguito, altresì, della conferma dell'accaduto da parte del proprio tesserato, il Club comunica di avere attivato tutte le procedure finalizzate a verificare quanto occorso e a prestare tutta la collaborazione per l'individuazione dei soggetti eventualmente responsabili e, conseguentemente, a prendere i dovuti provvedimenti", termina il comunicato del club bianconero.

Milan, Pioli ritrova un pilastro in difesa in vista del Lecce
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici