Continua a tener banco il caso-Acerbi. Il giocatore è stato ascoltato ieri da Chinè: pare non aver convinto fino in fondo la Procura Figc ma emerge che esiste una “terza via” tra la stangata e l’assoluzione: una squalifica di 3-4 giornate per condotta gravemente antisportiva. Fosse così, può/deve tornare in nazionale e all’Inter?

Tante le reazioni: "Solita buffonata per fare un favore alla società Inter. Ecco lo schifo del calcio italiano, la finta battaglia contro il razzismo. Ma sì Juan Jesus si è inventato tutto. Giustizia sportiva sempre amica dell'Inter e nemica degli altri" e poi: "Ma si giustifichiamo tutto, diamo la via d'uscita che ce frega! Tanto c'ha la maglia dell'Inter" e anche: "Ed eccoci qua. Solita legge ad squadram. Ogni volta che c’è l’Inter di mezzo si distorce la normativa, si adatta la procedura, si trova un “terza via”. Mi dispiace solo per Juan Jesus che ne esce preso per il culo da una federazione asservita a don Beppe e il suo clan".

C'è chi osserva: "Se gli si crede le giornate dovrebbero essere 0, se non gli si crede le giornate dovrebbero essere 10 o più. Se ti accusano di razzismo e hai detto solo “ti faccio nero” non stai a chiedere scusa, spieghi cosa hai detto e lo ripeti senza problemi." e infine: "Ecco Don Beppe che ha mediato la squalifica... Ovviamente hanno leggi ad personam loro"

Inter, Ravezzani spiega cosa rischia il club con i guai di Zhang
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici