"Domani una delle più importanti della stagione. Siamo pronti, ci siamo preparati bene, fisicamente e mentalmente. Sarà una bella sfida". Bennacer fa partire il countdown per Milan-Roma. Il centrocampista azzarda anche un paragone con il Milan dello Scudetto

"È un Milan diverso, ma penso, per me, anche più forte; abbiamo giocatori diversi con molta qualità, più esperienza, c'è uno spirito diverso. Sul campo ognuno muore per l'altro. Per molti di noi l'Europa League sarebbe l'unico trofeo internazionale della nostra carriera: non vogliamo solo andare in finale, ma vincerla, soprattutto quando sei al Milan che hai la mentalità di voler vincere tutto. Ma ora siamo concentrati su domani".

Finito il Ramadan

"Sinceramente non cambia tanto, perché il mister e lo staff aiutano tantissimo quando facciamo il Ramadan, hanno gestito benissimo la cosa e li ringrazio, perché non è ovunque così. Per me ora sarà anche meglio, perché puoi bere e mangiare con un po' più di energia... Durante il Ramadan ho avuto dati che non avevo mai avuto prima".

Quanti giocatori del Milan sarebbero stati protagonisti in Real-City di ieri?

"Per me quasi tutta la squadra... Siamo forti, non vedo cosa poter togliere alla nostra squadra che venga da Real o City. Anche noi abbiamo giocatori molto forti. Anche Bennacer. Non è da quando sono tornato che stiamo facendo bene, lo spirito è sempre lo stesso. C'è stato un periodo delicato con più infortuni, ma siamo una squadra, quindi quando va bene è perché tutti stiamo facendo bene. Io sono da cinque anni qua, quindi per forza devo dare qualcosa in più. Sto tornando, non sono ancora al 100%, ma lavoro ogni giorno per essere al top".

Inter, da Sanchez bordate verso Antonio Conte
Scudetto Napoli: cosa dicono i pronostici