Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 3 Dicembre 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter, le pagelle dei nerazzurri ai Mondiali: quanti flop

24/11/2022 14:02

Inter, le pagelle dei nerazzurri ai Mondiali: quanti flop |  Sport e Vai

Se volessimo stilare le pagelle dei giocatori dell’Inter in questa prima tornata di partite, beh il bilancio non sarebbe affatto positivo. Due dei sei giocatori nerazzurri convocati dalle rispettive Nazionali (De Vrij e Lukaku) non hanno giocato, mentre gli altri quattro hanno reso al di sotto delle aspettative.

Onana non basta a salvare il Camerun

Ultimo in ordine di tempo a scendere in campo, il portiere del Camerun non ha sfigurato nella gara di oggi con la Svizzera decisa da Embolo. Reattivo nel secondo tempo su Vargas, Onana è stato aiutato in altre occasioni dai vari Anguissa, Castelletto e Nkoulou, anche se ciò non è bastato a evitare la sconfitta. Incolpevole sul gol, se ce n’era bisogno ha dimostrato un’altra volta di meritare la maglia da titolare dell’Inter. Daje. Voto: 6,5.

Lautaro Martinez e la disfatta dell’Argentina

L’Albiceleste è stata la vera sorpresa in negativo dei Mondiali. L’esordio “soft” con l’Arabia lasciava presagire una goleada, invece dopo il gol su calcio di rigore di Messi i sudamericani non hanno saputo chiudere la partita e, nella ripresa, i sauditi l’hanno ribaltata in 5 minuti complicando terribilmente il percorso della Nazionale di Scaloni. Al netto della figuraccia di tutta la squadra, Lautaro è stato tra i peggiori in campo: il Toro si è visto annullare due reti per fuorigioco nel primo tempo per questione di centimetri, poi si è letteralmente eclissato e nella seconda frazione ha vagato per il campo con quella faccia svogliata e imbronciata che qualche volta ci è capitato di vedere anche in nerazzurro. Sveglia! Voto: 5.

Contro il Marocco un Brozovic poco “Epic”

Da quando Mandzukic ha appeso gli scarpini al chiodo la Croazia è alle prese con la cronica assenza di un valido punto di riferimento offensivo. Il tridente “leggero” formato da Vlasic, Kramaric e Perisic visto contro i nordafricani è troppo dipendente dal rendimento dei centrocampisti e, quando questi non sono in giornata, la squadra non punge. Il nostro Brozovic è ancora lontanissimo dalla forma migliore, e il pressing costante degli attaccanti marocchino lo ha costretto a correre spesso a vuoto impedendogli di fare la differenza. Salvate il soldato Brozo. Voto: 6-.

L’Olanda aspetta il miglior Dumfries

Gli Orange di Van Gaal giocano con un 3-4-1-2 non troppo lontano da quello proposto da Simone Inzaghi all’Inter (che però presto potrebbe cambiare). Un modulo che, almeno sulla carta, dovrebbe esaltare le caratteristiche offensive di Dumfries; con il Senegal però il nerazzurro ha dovuto badare più a coprire le iniziative dei Leoni che a offendere, ed è un peccato perché, nelle poche occasioni in cui è riuscito a innescarsi, il nostro Denzel ha bruciato la fascia piazzando anche un paio di cross interessanti. Sprecato. Voto: 6.

De Vrij e Lukaku: quando il debutto?

Uno per scelta tecnica, l’altro per infortunio: De Vrij e Lukaku sono ancora in attesa dell’esordio mondiale. Il difensore è un valido rincalzo per l’Olanda e già domani con l’Ecuador potrebbe far rifiatare uno tra De Ligt, Van Diijk e Aké. Diverso il discorso per Big Rom, che non ha ancora recuperato dal risentimento alla coscia sinistra. Dopo aver saltato ieri il Canada, l’attaccante non ci sarà neppure il 27 novembre con il Marocco e le speranze di vederlo l’1 dicembre con la Croazia si affievoliscono con il passare dei giorni.


Tags: qatar 2022 Marcelo Brozovic lautaro martinez

Articoli Correlati