Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 4 Febbraio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Wimbledon non assegna punti: cosa cambia per i tennisti?

30/06/2022 11:18

Wimbledon non assegna punti: cosa cambia per i tennisti? |  Sport e Vai

Il lungo dibattito tra il circuito tennistico ATP e l'organizzazione del Wimbledon non ha comportato una risoluzione dei problemi che sono stati avvertiti tra le due organizzazioni; a seguito dell'esclusione dei tennisti russi e bielorussi dal torneo di Wimbledon. Il circuito ATP ha deciso di annullare l'assegnazione dei punti derivanti dal torneo più prestigioso che si gioca su erba. Ovviamente, si è trattato di una decisione particolarmente polemizzate, dal momento che cambia radicalmente tutto l'assetto del Wimbledon sotto ogni punto di vista. In primo luogo, infatti, si rischia che la natura dei match cambi, così come quella dei pronostici che possono essere osservati su piattaforme come Casino777 casino online. In secondo luogo, le motivazioni per i tennisti potrebbero venir meno in termini di assegnazione dei punti, dal momento che, al di là del prize money, il Wimbledon è a tutti gli effetti un'esibizione. È importante considerare, soprattutto da parte dei tifosi di tennis italiani e non solo, quali saranno le conseguenze di tale decisione in termini di classifica e di tennisti, che risultano essere particolarmente penalizzati dalla decisione dell'organizzazione.

 

L’annullamento dei punti del Wimbledon

La decisione di annullare l'assegnazione dei punti per quel che concerne il torneo del Grande Slam che si gioca a Wimbledon è avvenuta da parte del circuito ATP, a seguito della decisione, maturata da parte del Wimbledon. L'organizzazione del torneo inglese aveva deciso di escludere tutti i tennisti russi e bielorussi dalla competizione, a meno che non avrebbero voluto giocare in veste neutra o firmare una dichiarazione all'interno della quale si opponevano liberamente ai regimi dei loro paesi. Ovviamente ci sarebbe stata una difficoltà particolarmente elevata per questi tennisti che avrebbero corso dei rischi particolarmente importanti nell'esporsi pubblicamente e, per questo, Wimbledon ha deciso di escludere la partecipazione di questi tennisti dal torneo, cercando di evitare così che i paesi in questione potessero essere rappresentati nel mondo dello sport.

 

L’ATP ha reagito annullando i punti assegnati dal Wimbledon, dal momento che, con questa decisione, l'organizzazione non avrebbe garantito le pari opportunità per tutti i tennisti di ottenere punteggio in classifica, violando uno dei regolamenti del circuito; a seguito di un lungo dibattito, la decisione è stata confermata e per questo motivo ha sconvolto il mondo del tennis e del circuito in generale, che ne ha risentito particolarmente, soprattutto per quel che concerne le motivazioni di alcuni tennisti che, pur scendendo in campo, sanno già di andare incontro ad una perdita eccessiva di punti in classifica.

 

I tennisti che perderanno più punti dopo il Wimbledon

I due tennisti più penalizzati dalla decisione di annullare i punti derivanti dal torneo di Wimbledon sono Novak Djokovic e Matteo Berrettini. Il tennista serbo viene da un'annata particolarmente difficile per quel che concerne il mondo del tennis; in effetti Djokovic era stato già escluso dall'Australian Open in virtù della sua decisione di non vaccinarsi e di ottenere un certificato straordinario per partecipare al torneo sul cemento australiano. In quel caso, dunque, il tennista serbo aveva già perso 2000 punti in classifica rispetto alla vittoria che c'era stata nel 2021. Al Roland Garros, dove Djokovic aveva vinto nel 2021, la corsa del tennista serbo si è fermata ai quarti di finale: Djokovic in quel caso è stato battuto da Nadal, poi vincitore sulla superficie della terra rossa.

 

Con la mancata assegnazione dei punti per quel che concerne il torneo di Wimbledon, Djokovic perderà altri 2000 punti, scendendo così al settimo posto in classifica. Si tratta sicuramente di un tracollo importante per il tennista serbo, che - se le decisioni dovessero essere confermate -, potrebbe addirittura non giocare neanche lo US Open, dove dovrebbe difendere almeno 1200 punti. Stessa situazione c'è anche per Matteo Berrettini, che ha raggiunto la finale del Wimbledon 2021 e che, dunque, deve difendere 1200 punti in virtù della mancata assegnazione di punti da parte del Wimbledon. Il tennista italiano scenderà virtualmente in sedicesima posizione, attualmente occupata da Denis Shapovalov; anche il tennista canadese perderà più di 700 punti, dal momento che aveva raggiunto la semifinale nel 2021. In ogni caso le classifiche cambieranno, coinvolgendo anche Hurkacz e Aliassime, tennisti che occupano rispettivamente la nona e la decima posizione, ma che avevano raggiunto, nel 2021, i quarti di finale e le semifinali a Wimbledon.


Tags: grande slam wimbledon RANKING WTA ranking atp

Articoli Correlati