Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 15 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

MotoGP 2021, i top e i flop di inizio stagione

27/05/2021 12:48

MotoGP 2021, i top e i flop di inizio stagione |  Sport e Vai

I motori dei bolidi a due ruote più veloci del mondo sono tornati a rombare per dare vita al Motomondiale 2021. Tante le novità sulla griglia della MotoGP quest’anno, a partire dallo scambio di moto in Yamaha. Mentre Fabio Quartararo si è preso il posto nella scuderia Factory, Valentino Rossi è andato ad affiancare Franco Morbidelli in Petronas. Avvicendamenti importanti anche in Ducati Ufficiale, laddove a comporre il nuovo duo di piloti sono Francesco Bagnaia, detto Pecco, e Jack Miller, che hanno preso rispettivamente i posti di Andrea Dovizioso, al momento impegnato con alcuni test privati con Aprilia Racing, e Danilo Petrucci. Quest’ultimo è approdato nel team cliente di KTM, ovvero Tech 3. Ovviamente è presto per dire chi sarà il vincitore di questo campionato del mondo, ma qualche indicazione su chi abbia rispettato le aspettative e chi, invece, abbia deluso un po’ possiamo già averle.

Partiamo dai piloti Top. Su tutti c’è un italiano: Pecco Bagnaia. Il torinese, come noto, è passato dalla Ducati Pramac a quella ufficiale a inizio anno. Questo per gli ottimi risultati ottenuti nella passata stagione con la scuderia cliente di quella di Borgo Panigale. Le attese e la curiosità di capire se Bagnaia potesse subito essere competitivo erano tante e forse si è andati al di là anche delle più rosee aspettative, dato che il centauro italiano si trova in piena lotta per il titolo mondiale come pronosticato da molti ex piloti e qualche sito per le scommesse online sullo sport. A giocare dalla sua parte sono stati i piazzamenti sinora ottenuti, sia in qualifica che in gara. Molto bene ha iniziato anche il suo compagno di scuderia Jack Miller, autore di Gran Premi importanti, compresa la vittoria di Jerez de la Frontera, alternati a piazzamenti o errori banali, ma pur sempre di un top rider si tratta in questo momento.

È partito molto bene anche Fabio Quartararo che sembrerebbe aver giovato dal salto di qualità in casa Yamaha. Il francese, che ha già vinto alcune corse, occupa stabilmente le posizioni di testa della classifica generale, nonostante un fastidio al braccio destro che lo ha costretto ad operarsi poco prima del GP di Le Mans. Un rientro molto importante è quello di Marc Marquez, che ha saltato i due appuntamenti in Qatar e si è ripresentato a Portimao con un eccellente settimo posto, con tanto di pianto liberatorio ai box. Solo per il fatto di aver portato a termine tutte le gare da lui disputate finora si merita di stare tra i top rider dell’inizio di stagione in MotoGP, così come il connazionale Aleix Espargarò, che sta spingendo la sua Aprilia oltre i limiti. Bravi anche gli esordienti Luca Marini-Enea Bastianini e il veterano Johann Zarco.

Così così, invece, il rendimento di Franco Morbidelli, non ancora tornato ai livelli della passata annata, quando riuscì a conquistare il titolo di vicecampione del mondo. Il pilota romano sta riprendendo gradualmente il feeling con la propria Yamaha Petronas, cosa che non sta riuscendo, invece, al primo dei centauri classificabili come flop per ora: Valentino Rossi. Il Dottore, che sperava di beneficiare dal cambio di scuderia, non ha ancora trovato la quadra del cerchio, faticando tanto sia in gara che in qualifica e i piazzamenti nelle retrovie ottenuti finora ne sono la logica conseguenza. Male anche Vinales, autore di gare anonime nonostante la vittoria in Qatar al primo colpo, e i due centauri della Suzuki. Specialmente Alex Rins, spesso oggetto di cadute sul più bello. Leggermente meglio Joan Mir, campione del mondo in carica, nonostante spesso si stia accontentando di posizioni di mezza classifica.


Tags: Yamaha ducati ktm petronas

Articoli Correlati