Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 16 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Hayden: Che emozione rivedere mio numero su una Honda

20/10/2016 16:19

Hayden: Che emozione rivedere mio numero su una Honda |  Sport e Vai

Per sostituire in Australia Pedrosa, che si è fratturato la clavicola destra durante le prove libere di venerdì del GP del Giappone ed è stato operato a Barcellona (migliora ma difficilmente rientrerà per gli ultimi Gp) la Honda ha richiamato Nicky Hayden. Il pilota americano, campione del mondo MotoGP 2006 e oggi in WorldSBK, torna nella classe regina dopo la gara al MotorLand con la scuderia Marc VDS ma questa volta è su una RC213V ufficiale, con la quale vinse la corona iridata dieci anni fa. Nella conferenza di vigilia della tre giorni di Phillip Island Kentucky Kid ammette di essere emozionato: “Mi hanno chiamato e l’opportunità era grande di correre con Repsol e la squadra del mio titolo”. In Australia è arrivato tre volte sul podio: un secondo e due terzi posto proprio con la moto di Tokyo nelle stagioni 2003 (3°), 2005 (2°) e 2008 (3°). “Phillip Island è una delle mie piste preferite dove ho conquistato dei podi. Questa mattina, quando sono entrato nel box stato molto emozionate vedere il mio numero ancora su una Honda ufficiale”. Dovizioso è stato artefice di una grande prova al Twin Ring che gli è valsa la piazza d’onore: “A Motegi è stato un fine settimana molto positivo, quando Lorenzo è caduto eravamo molto vicini”. Parlando dell’Australia, “L’anno scorso qui non è stata una bella gara, ma abbiamo fatto progressi con la moto e spero faremo bene. È una pista veramente speciale, dopo il Giappone inizierò con grandi motivazioni”. Cal Crutchlow è arrivato quinto nel primo GP del triplete, ora è pronto per Phillip Island: “In Giappone ho avuto qualche problema, soprattutto con la gomma anteriore. Adesso voglio fare una bella gara”. Per un team satellite le possibilità di essere vicino a quelli ufficiali aumentano con condizioni climatiche non buone, come ad esempio con la pista bagnata, ma Crutchlow non si augura un GP con la pioggia visto che le difficoltà anche per il box accrescono nel preparare una gara sul bagnato. Miller fa gli onori di casa e sulla pista della baia è tra i protagonisti più attesi; il pilota Estrella Galicia ha parlato delle condizioni meteo e dei bruschi cambi di temperatura del circuito sulla costa, poi anche della sua stagione segnata da due infortuni: “Ora sto bene, la gara a Motegi è servita per testare la mia condizione. Phillip Island ha meno frenate, potrebbe essere più semplice per la mia mano”.


 


 


Tags: australia pedrosa nick hayden

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE