Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 5 Giugno 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Formula 1, Ecclestone ribalta l'accusa: "Sono stato ricattato"

25/04/2014 09:39

Formula 1, Ecclestone ribalta l'accusa: "Sono stato ricattato" |  Sport e Vai

ecclestone processo

Presente per tutta la durata della prima udienza del processo che lo vede come imputato, accusato di corruzione e frode, Bernie Ecclestone non è stato passivo anzi il suo legale Sven Thomas ha provato a ribaltare l'accusa: ''La presunta corruzione non c'è stata e il principale accusatore, il signor Gribkowsky, ha dichiarato il falso in diversi punti decisivi. Se anzi in questa vicenda c'è una vittima, quella è lui''.

Secondo l’accusa, Ecclestone avrebbe pagato 32 milioni di euro di tangente a Gerhard Gribkowsky per fare in modo che le azioni della F.1 passassero alla Cvc e si sarebbe fatto pagare una provvigione di 41,1 milioni di dollari come mediazione nella trattativa attraverso la holding di famiglia Bambino. “La gente potrebbe chiedersi come è possibile che Ecclestone possa essere messo sotto pressione“, ha recitato la difesa. “Sì, è possibile se si sa dove esercitare pressione, e Gerhard Gribkowsky sapeva come fare".

Dalla deposizione del patron della F1 è emerso: "Era una persona senza scrupoli che a un certo punto mi ha anche detto che avrebbe voluto comprare una squadra di F.1. Era fin troppo evidente che Gribkowsky puntava ai soldi“. Infine da sottolineare un momento "simpatico" del processo: quando gli è stato chiesto se fosse sposato o divorziato, ha risposto, in inglese, “Entrambi. Ma preferisco ricordare la parte del divorzio”, strappando un sorriso anche al giudice Noll.


Tags: processo udienza ecclestone corruzione Formula 1

Articoli Correlati