Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 6 Agosto 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Diletta Leotta: Conte si mise a piangere, non lo dimentico

10/07/2021 09:43

Diletta Leotta: Conte si mise a piangere, non lo dimentico |  Sport e Vai

Non vede l'ora che inizi l'avventura. Diletta Leotta aspetta l'inizio della serie A che coincide con il grande salto di Dazn, che si è aggiudicata i diritti del campionato, e si racconta a Sportweek, il magazine della Gazzetta:

C'è un entusiasmo incredibile, diverso da quello del primo triennio di Dazn. Lì stavamo costruendo la casa, adesso ti rendi conto del salto in avanti, della possibilità storica. Abbiamo allestito una super squadra, è una famiglia che cresce con nuovi professionisti. Così aspetto solo il 22 agosto

Nella squadra arriva anche Giorgia Rossi

"Non ci siamo ancora conosciute, ma lo faremo a breve. Io sono felicissima che ci sia anche lei perché è brava davvero e la stimo molto. C’è anche Federica Zille con cui abbiamo lavorato insieme in questi anni. Mi fa felice che ci siano sempre più colleghe a raccontare lo sport: Dazn ha lanciato un messaggio rosa, da noi le donne sono sempre più protagoniste, a Dazn siamo già al 40 per cento di donne assunte e l’a.d. Veronica Diquattro vuole arrivare presto al 50. Ecco, sono sempre i fatti che ci fanno andare oltre allo scetticismo: è sul campo che bisogna reagire dimostrando di valere, al di là del sesso".

A volte, però, sono le colleghe donne ad attaccarla…

"In ogni contesto lavorativo è normale che ci sia competizione e voglia di primeggiare, ma con le donne, soprattutto nella mia azienda, io ho un rapporto sempre molto costruttivo. Alle colleghe chiedo consigli o anche solo supporto: tra noi si è creata davvero una bella intesa".

La Leotta ricorda le interviste più belle

"Sono state tutte diverse, ma mi piace quando riesco ad afferrare il personaggio a 360 gradi e a vivere le sue passioni: con Sheva, ad esempio, ho giocato a golf, con Mancini a padel. Quella con Mourinho, invece, aveva uno scenario più tradizionale, ma lui ha riempito tutto con la sua presenza. Appena è entrato nella stanza, il rumore attorno è sparito, come se fosse arrivato un guru davanti ai suoi adepti. Anche con Cristiano Ronaldo ho avvertito la stessa aura. Conte? Tra lui e l’Inter c’erano già discussioni sul futuro, differenze di vedute. Si percepiva che fossero in una situazione delicata: non avevo la certezza che fosse già finita, ma quasi… Eppure gli sono grata per aver voluto comunque parlare e aprirsi in modo commovente: da tutti mi aspetto sempre emotività, ma lui ha addirittura pianto, parlando del padre. Un personaggio così apparentemente duro che lascia spazio alle lacrime, non te lo aspetti. E non dimenticherò". A Conte ho chiesto se si fosse milanesizzato e mi ha detto assolutamente di no. Lui è salentino, punto. Io, invece, un po’ mi sono adeguata a Milano, lo ammetto"


Tags: conte Diletta Leotta Dazn

Articoli Correlati