Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 21 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Totti: Per la Roma sono stato ingombrante. Maldini e Del Piero meritano un ruolo

04/07/2023 20:23

Totti: Per la Roma sono stato ingombrante. Maldini e Del Piero meritano un ruolo |  Sport e Vai

In occasione del ventennale di Sky, che oggi ha svelato l'intera programmazione della prossima stagione, Francesco Totti si è raccontato negli studi televisivi assieme ad Alessandro Del Piero, di cui ha ammesso il rimpianto di averci giocato poco insieme (“Abbiamo passato diversi anni da avversari ma con il massimo rispetto e con amicizia. Il 2006 ci accomuna, è l’unica volta dove siamo riusciti a giocare veramente insieme”).

Andando sul personale, l'ex capitano della Roma ha così risposto alla domanda se avesse pagato la propria popolarità:

Penso di aver fatto il mio e la gente mi ha fatto sentire diverso dagli altri, è stata una scelta loro. Chiaro che la squadra e la società mi abbiano aiutato a essere il giocatore che sono stato. Quando sono diventato dirigente, tra virgolette, ho capito di essere ingombrante, non avevo la possibilità di esternare il mio parere, la mia situazione ideale. Il problema è che dentro ad alcuni club ci deve essere chi capisce di calcio, con tutto il rispetto non devono esserci avvocati o commercialisti.

Se io fossi la Juventus, un ragazzo come Del Piero è doveroso che sia dentro la società, proprio per quello che ha fatto, per la capacità calcistica che ha, stiamo parlando di uno che ha fatto la storia del calcio. Sa come gestire la situazione, come scegliere i giocatori. Questo mi domando, perché gente come Maldini e Del Piero è fuori?

Poi Totti ha parlato del suo ultimo giorno da giocatore:

Non sei mai pronto per quella giornata. C'è un inizio e una fine. Certo, rivedendo certe immagini mi fa venire voglia di rimettere gli scarpini e tornare in campo. Vedere le facce della gente, dei bambini, delle persone grandi... ho passato 20 anni con loro, è stato come vederli crescere. I tifosi sono stati la parte più importante di tutto, loro ci spingevano, mi aiutavano, mi sostenevano, mi facevano sentire un po' diverso da tutti gli altri. Ho avuto loro come forza, come spinta. È normale che ci sia un vuoto, non sai quello che ti attenderà. Eravamo abituati a una programmazione giornaliera, era tutto schematico. Svegliarti la mattina e fare cose diverse mi metteva ansia già prima che smettessi, nemmeno io sapevo cosa fare dopo. Ora si volta pagina sperando di trovare un'altra cosa che mi emozioni.


Tags: Francesco Totti paolo maldini del piero

Articoli Correlati