Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 4 Marzo 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Totti: Amavo il Real, che tristezza i numeri 10 di oggi

20/10/2023 09:14

Totti: Amavo il Real, che tristezza i numeri 10 di oggi |  Sport e Vai

 “Forse prima era più importante il numero 10 di una squadra. Non direi che si sia estinto, ma il 10 ormai è quasi un numero come gli altri, senza più tanta rilevanza nella squadra". E' l'amaro parere di Francesco Totti che si confessa in esclusiva a Marca. L'ex capitano della Roma aggiunge

“La differenza tra questo calcio e il mio è che prima c’era più passione, più amore per la squadra, più disponibilità a stare nello stesso club e a portarle rispetto. Adesso i ragazzi vanno dove possono pagare di più. Ai nostri tempi c’era più spirito di gruppo, di lotta. Adesso si pensa di più al proprio fisico… Ovviamente il gioco è cambiato. Guarda i grandi giocatori del Real di oggi. Sono molto diversi dai vari Beckham, Roberto Carlos, Zidane… sono giocatori molto diversi da quelli dei miei tempi”..

Capitolo Real Madrid:

“Mi è sempre piaciuto, fin da quando ero piccolo. Quando ero ragazzino a Roma guardavo tutte le loro partite. Il Real Madrid in quel periodo era il club che mi ispirava, con tutti i suoi grandi giocatori. Vederli giocare per me è stata una grande emozione. Con la Roma ho passato 25 anni giocando in stadi diversi ma il Bernabéu per me era ed è diverso. È un’atmosfera diversa. Ho incontrato Florentino Perez un paio di volte e mi ha detto che l’unico neo della sua carriera è non avermi potuto avere al Real Madrid, che è stato il suo unico punto debole”.


Tags: Roma real madrid totti

Articoli Correlati