Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Aprile 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Torino-Inter: Cesari una furia sul rigore negato ai granata

14/03/2022 08:11

Torino-Inter: Cesari una furia sul rigore negato ai granata |  Sport e Vai

Era più arrabbiato di Juric, quasi. Se il tecnico del Torino, che alla vigilia aveva messo le mani avanti ricordando che la sua squadra aveva già subito errori arbitrali, si è lamentato dell'arbitro Guida dicendo di ignorare completamente i motivi per cui non era stato concesso un rigore per fallo su Belotti, Graziano Cesari è ancora più severo.

L'ex arbitro genovese, analizzando la gara alla moviola su Pressing, attacca tutti, da Guida a - soprattutto - Massa e Preti che erano al Var, ricordando anche come tutti fossero internazionali. Dopo aver chiarito che il gol del Toro era regolare perché Belotti in fuorigioco era ininfluente, Cesari dice dopo aver fatto vedere le immagini:

"L'arbitro indica col braccio destro che Belotti deve rialzarsi, successivamente accompagna la traiettoria del pallone dicendo che l’ha preso. Sbagliato o giusto è questo che ha visto Guida.  Cosa propone il VAR? Un’immagine laterale dove non si vede nulla, perché ci sono quattro-cinque gambe che cercano di andare sul pallone. La seconda immagine che il VAR si propone è da centrocampo, dove Mandragora impatta l’immagine chiara.Che cosa non ha visto il Var? Il primo replay mandato in TV, quello più chiaro: il piede destro di  Ranocchia va contro la scarpetta azzurra di Belotti.. Non ci sono dubbi. Quest’immagine non l’hanno vista, il VAR le ha viste tutte. È un’immagine che in televisione hanno mostrato, in tempo reale.

Questa arriva al VAR, è chiaro che devono essere in grado di visionare le immagini. Nei cinquantasette secondi di stop ci sono due persone che devono essere in grado di guardare le immagini. Io credo che non l’abbiano visto, hanno scelto le immagini che non sono le migliori».

Cesari poi chiude così:

«Ci sono delle comunicazioni che riguardano la sala VAR, dove sono state prese queste immagini probabilmente non le migliori. Che cosa è successo nel colloquio tra gli arbitri al VAR e quello in campo? Sicuramente è successo qualcosa, perché in cinquantasette secondi può succedere di tutto. Ci facciano sentire, per rispetto, che cosa è successo e cosa si sono detti. Hanno preso una decisione che è contraria alle immagini mostrate».


Tags: rigore guida graziano cesari

Articoli Correlati