Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 25 Giugno 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Tacconi deve mettere casco anti-Covid: aggiornamenti su sue condizioni

16/05/2022 10:23

Tacconi deve mettere casco anti-Covid: aggiornamenti su sue condizioni |  Sport e Vai

Ricoverato all'ospedale di Alessandria lo scorso 23 aprile per una emorragia cerebrale a seguito della rottura di un aneurisma, migliorano le condizioni di Stefano Tacconi. A raccontare i progressi dell'ex portiere dela Juventus e della nazionale, Invitati a Mattino Cinque come ospiti in studio, sono la moglie Laura e Andrea, uno dei quattro figli del portiere. Al termine interviene anche il Dott. Barbanera per un aggiornamento sulle condizioni di Tacconi. Queste le loro parole:

"Eravamo ad Asti per una cena di beneficienza- racconta il figlio Andrea. Svegliandoci il sabato mattina papà aveva un fortissimo mal di testa, gli ho dato un'Aspirina, abbiamo fatto colazione ma il mal di testa continuava senza fermarsi. In macchina si è addormentato un'ora e mezza. Io vedevo che stava male, era strano perchè lui non aveva mai niente. Non avrei mai pensato chiaramente a questo. A mezzogiorno avevamo appuntamento ad Asti in fiera e mi ha chiesto di andarci. Nemmeno si è alzato dalla macchina ed è svenuto. Fortunatamente l'abbiamo preso al volo, altrimenti avrebbe potuto sbattere la testa. L'ho steso a pancia in su ed ha avuto le convulsioni. Ho pensato subito al cervello, mi sono accorto respirasse male e di istinto l'ho girato sul fianco. Ha rimesso ed ha comunicato a respirare meglio. In cinque minuti è arrivata l'ambulanza. L'hanno portato subito via. Avevo l'adrenalina a mille e dopo ho rischiato lo svenimento anche io".

 "I medici mi avevano preparato alla cosa più grave. Mi avevano detto che avrebbe potuto non farcela perchè era in situazioni gravissime. Il primo giorno è stato difficilissimo perché non sapevamo nulla. È ancora intubato, ha avuto miglioramenti incredibili nell'ultima settimana, è la settimana della respirazione e gli stanno iniziando a togliere l'ossigeno per spostarlo in un nuovo reparto. I primi test stanno andando bene. Dopo cinque giorni ha avuto un vasospasmo: il cervello ha subito talmente tanto stress che ci sono altre perdite di sangue, è successo subito. Ha avuto anche la febbre e la polmonite. Sembra aver superato tutto ora".

Parla anche la moglie

 

 "Venerdì era il suo compleanno e il nostro anniversario di matrimonio. Gli abbiamo regalato queste scatolette difficili da aprire, perchè doveva faticare. Lui ama aprire i pacchi. C'erano le sue cose più care, volevamo vedere se ci fosse una reazione. La cosa che ha riconosciuto subito? Un peluche che il suo cane Jack gli ruba sempre".

Infine il dottor Barbanera

"Sta migliorando, è già stubato ma di notte usa il casco divenuto noto per il Covid. In reparto dovrà sistemare un drenaggio. La riabilitazione potrebbe prospettarsi non così lunga e non così difficile. Ci sono sempre dei fattori non prevedibili ma per come lui ha svoltato in questi giorni sarei ottimista per un buon recupero. Il segno di vittoria per la Juve? Non è così importante, lo è molto di più la risposta al vasospasmo perché significa che il cervello risponde bene".

 


Tags: ospedale emorragia Tacconi

Articoli Correlati