Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Agosto 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Roma, la confessione shock di Pellegrini

10/12/2021 21:15

Roma, la confessione shock di Pellegrini |  Sport e Vai

La gioventù, la carriera, fino a Mourinho. Lorenzo Pellegrini ha aperto il libro dei ricordi ai microfoni di The Players Tribune, raccontando di sé e del suo rapporto con la Roma.

"In questo momento stiamo lavorando parecchio per creare una mentalità vincente. Mourinho ci dice sempre che deve essere una delle nostre maggiori qualità. Questo cambiamento non può accadere in un minuto, ma sono sicuro che siamo sulla strada giusta. Ogni giorno dico ai miei compagni cosa significa giocare per questa maglia. Questo non è un trampolino per andare in una squadra più grande perché non esiste una squadra più grande. Questo è un punto d'arrivo. Roma è... Roma".

Pellegrini ha poi svelato un retroscena che avrebbe potuto condizionare in passato il suo percorso: 

"Quando avevo 16 anni hanno scoperto che nel mio cuore c'era qualcosa che non andava: troppi battiti irregolari. Mi dissero che avrei dovuto smettere di giocare dai sei agli otto mesi e che dopo avremmo valutato. Quindi niente Roma. Quel momento è stato davvero complicato. Non potevo fare niente, tranne una cosa: ascoltare il mio cuore. Ogni sera cercavo di capire la frequenza dei miei battiti irregolari. Sono diventato dottore di me stesso. D'un tratto mi sono accorto che erano spariti. Quindi al quarto giorno senza aritmia ho chiamato i miei. Volevo fare un altro controllo. Siamo andati dai dottori e hanno detto: 'Stai bene'."
 


Tags: Roma mourinho pellegrini

Articoli Correlati