Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 3 Marzo 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Rizzoli dice tutto su Var, fuorigioco ed errori

02/11/2020 08:40

Rizzoli dice tutto su Var, fuorigioco ed errori |  Sport e Vai

Si chiedeva a gran voce che riprendessero la parola, che spiegassero situazioni e decisioni, che facessero chiarezza sui casi dubbi. Gli arbitri per il momento non possono ancora parlare ma per loro lo fa il designatore Rizzoli che a Sky è intervenuto per rispondere a tutti i (tantissimi) dubbi di questi giorni.

Si parte dalle proteste dell'Inter per il rigore non concesso a Perisic che ha fatto sbottare Marotta a fine gara. Ed è proprio al dg nerazzurro che Rizzoli invia un messaggio, ricordando che c'è Gianluca Rocchi a disposizione per parlare dell’interpretazione delle regole e per ascoltare.

Sul caso Perisic in Inter-Parma, c’è un rigore da fischiare: l’attaccante prende il tempo al difensore, se il centrale utilizza le braccia per recuperare la posizione, è un penalty da assegnare. Il VAR doveva. intervenire, essendoci una situazione oggettiva. Arbitri e VAR vogliono sempre prendere la decisione corretta, non c’è presunzione

Rizzoli spiega anche gli errori di Milan-Roma della scorsa settimana:

Sul rigore concesso alla Roma, Bennacer anticipa l’azione: ci sono i criteri per poter intervenire col VAR. Mancini su Calhanoglu? Si hanno scontri, ovviamente, giocando a calcio. Ma se il difensore, nel suo movimento, non tocca l’attaccante nel momento in cui colpisce il pallone, difficilmente l’episodio è punibile. Anche qui il VAR doveva intervenire. Dico che non andare a rivedere gli errori ed eventualmente non correggerli inciderebbe molto di più. Sono stati concessi 23 rigori, di cui 6 col VAR e due revocati. Peccato per i tre errori dell’ultima settimana…

Ieri le proteste più vibranti ci sono state per il rigore alla Lazio a  Torino, Rizzoli chiarisce:

L'arbitro dal campo vede il tocco sul braccio destro, la cui posizione era consona; dal VAR gli segnalano che il tocco è con il braccio sinistro. Questa situazione è al limite, c'è qualcosa di non giudicato perché il braccio sinistro il direttore di gara se lo era perso

Infine i fuorigioco, croce senza delizia di Morata

Quando c'è una scarpa in fuorigioco, si parla tendenzialmente di 30 cm. Quindi non è giusto parlare di millimetri. Quando le linee blu e rosse che vedete in tv si sovrappongono, il calciatore non è in offside. Dare tolleranze quando si usa una tecnologia super precisa è una contraddizione

 


Tags: rizzoli fuorigioco perisic

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE