Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Agosto 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Ravezzani fa il punto su Maldini-Milan e spiega come andrà a finire

29/06/2022 15:51

Ravezzani fa il punto su Maldini-Milan e spiega come andrà a finire |  Sport e Vai

Come andrà a finire la telenovela legata ai rinnovi di Maldini e Massara col Milan? Anche oggi dovrebbe essere il giorno della firma, al più tardi domani: ma da quanto tempo è che lo si legge? Il tempo stringe e domani sarà il 30 giugno, data in cui si chiuderà ufficialmente il contratto in essere tra i due uomini mercato e il Milan. In un video su Youtube il giornalista e conduttore Fabio Ravezzani fa il punto della situazione, spiega come potrebbe andare a finire e disegna le due possibili soluzioni:

"Quella tra Maldini e il Milan è una vicenda che ha dell'incredibile: non si era mai visto che un club che vince lo scudetto non rinnovi fino all'ultimo giorno utile il contratto del suo direttore sportivo, lasciando tutti col fiato sospeso e bloccando il mercato. Non si era mai visto, per la verità, un capo dell'area tecnica che rilascia un'intervista come quella di Maldini. Il silenzio di Maldini e quello della proprietà lascerebbe presagire un divorzio, ma ci sono dei segnali che lasciano pensare a un lieto fine. Anzitutto un nuovo presidente che non può permettersi di mandar via un simbolo della squadra, l'architetto dello scudetto.  Lo stesso Maldini, poi, ha voglia di tornare a essere un disoccupato di lusso?".

Diversi, del resto, sono gli obiettivi di fondo:

"Da giorni si scrive che la firma è attesa domani, di chiaro c'è che non c'è chiara sintonia tra le parti, lo indicherebbe anche il firmare all'ultimo giorno utile. RedBird potrebbe aver deciso di lasciar scadere il contratto, ma che succede se i risultati l'anno prossimo saranno inferiori a quest'anno? Se le cose dovessero andar bene ci vorrà molta capacità. Chi è in una situazione ideale è Maldini: dovessero andar male le cose, può dire chenon gli hanno permesso di comprare giocatori. Dovessero andar bene, è grazie al lavoro suo.A Maldini interessa il risultato sportivo, quello economico è un secondo problema. A Cardinale interessa l'opposto. Avremo sempre a che fare con una proprietà che dirà sempre ai suoi uomini mercato di fare scelte diverse. Maldini vuol essere il garante dei tifosi e pretende un budget dignitoso, Elliott e Cardinale lavorano invece per avere una società in grado di andare avanti con le proprie gambe".

Quindi i possibili scenari:

"Sulla partita tra la letteratura dell'intuizione di Maldini e Massara e i freddi numeri dei computer amati da Cardinale si gioca il futuro del Milan.  Ce ne sono tanti di bravi direttori sportivi, Maldini però ha tenuto coesa società e squadra passando la maggior parte del suo tempo a Milanello. Dovesse andar via bisognerebbe trovare qualcuno capace di fare da collante con l'ambiente. Una soluzione potrebbe essere Ibra manager e Moncada ds. O altrimenti Maldini e Massara, confermati ma separati in casa. Una soluzione che non conviene a nessuno".


Tags: milan paolo maldini Ravezzani

Articoli Correlati