Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 30 Maggio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Premier League: derby di Manchester allo United, Rashford ribalta il City

14/01/2023 17:39

Premier League: derby di Manchester allo United, Rashford ribalta il City |  Sport e Vai

Guardiola e Ten Hag giocano a scacchi per un’ora, studiandosi e rispettandosi a vicenda, ma a far saltare il banco è ancora una volta Marcus Rashford. È un derby di Manchester tirato e sostanzialmente avaro di occasioni quello valevole per la 18esima giornata di Premier League.

United-City 2-1, decide Rashford

Alla fine, la spunta meritatamente lo United, che si  fa preferire con solidità e senso tattico, riuscendo a irretire il classico gioco rapido e pungente dei Citizens. L’equilibrio regge fino al 60’ quando Guardiola pensa di aver indovinato la mossa, gettando appena 3’ prima nella mischia Jack Grealish, che lo ripaga con il gol del vantaggio. Inserimento e colpo di testa vincente sul cross pennellato dal solito De Bruyne.

Ten Hag risponde inserendo Garnacho per Eriksen, ma ha il suo miglior asso ancora in campo: Marcus Rashford che, nonostante l'infortunio accusato nel primo tempo, stringe i denti e, proprio sfruttando l’assistenza di Garnacho decide la gara fissando il 2-1 nel finale, dopo il pari di Bruno Fernandes.

Rashford protagonista assoluto

Rashford conferma il personale momento magico decidendo la gara con giocate che ne corroborano la raggiunta e piena maturità tattica. Due i momenti chiave per il talento figlio di Manchester e dello United.

Oltre alla rete in spaccata che, al minuto 82, regala i tre punti ai Red Devils, infatti, il classe 1997 è protagonista intelligente e attento, qualche minuto prima, sul gol del momentaneo 1-1, quando con astuzia, da una posizione irregolare, si toglie dall’azione non toccando la sfera sul filtrante di Casemiro e permette a Bruno Fernandes di depositare la sfera alle spalle di Ederson.

Ten Hag: scacco matto a Guardiola

Padroni di casa solidi, in controllo fin dalle prime battute e capaci di rendersi protagonisti delle occasioni più pericolose. Pochi gli spazi concessi ai Citizens, a tratti irriconoscibili. I Red Devils si riprendono, così, il derby di Manchester e lo fanno con pieno merito davanti a un Old Trafford gremito.

Il tecnico olandese trema insieme a tutto l’Old Trafford solo al minuto 60, perché quel vantaggio dei ragazzi di Pep suona davvero come una beffa. Improvvisamente riappaiono i fantasmi dell’ultimo derby perso 6 a 3 all’Etihad. Lo United, però, non è lo stesso della gara disastrosa dell’andata, e lo dimostra non mollando un centimetro e continuando a giocare veloce in mezzo al campo.

I Diavoli Rossi non si disuniscono e legittimano il terzo posto in classifica, dimostrando che anche da sconfitte pesanti e umilianti, specie in un derby, ci si può rialzare, più forti di prima. Certo, tutto è più facile quando hai dalla tua un Marcus Rashford sempre più implacabile e decisivo.


Tags: Premier League manchester city manchester united Rashford

Articoli Correlati