Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 20 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Maksimovic l'oggetto misterioso: Ero abituato a calcio diverso

12/07/2017 12:47

Napoli, Maksimovic l'oggetto misterioso: Ero abituato a calcio diverso |  Sport e Vai

Pagare 25 milioni di euro un difensore non è mai stata una priorità per Aurelio De Laurentiis: per il patron azzurro certe cifre (anche superiori) avevano un senso per un attaccante, un fantasista, per chi sa accendere le folle (e comprare biglietti e abbonamenti alle pay) ma per un difensore non s'era mai spesa una simile somma in casa azzurra. Quando l'anno scorso è arrivato Nikola Maksimovic, inseguito già dall'anno prima, non pochi si sono meravigliati per l'investimento oneroso. Il Napoli che paga tanto un difensore? Possibile? A vederlo però sempre (o quasi) in panchina, il presidente del Napoli non è rimasto particolarmente felice, un investimento tenuto nel cassetto col rischio anche (concreto) che la valutazione del centrale ex Torino crollasse di botto. Ha dovuto far buon viso a buon gioco però De Laurentiis perchè Sarri ha puntato quasi sempre su Koulibaly e Albiol ma ha garantito per il futuro di Maksimovic (“diventerà un giocatore importantissimo per questa squadra”). Ma che sia arrivato il suo momento sembra difficile da pronosticare. Lui, parlando alla radio ufficiale Kiss Kiss Napoli, non si sente un “volto nuovo” del gruppo anche se di fatto è come se lo fosse: "Non sono un nuovo giocatore ma volevo esserci anche lo scorso anno perché lavorare con Sarri è molto importante, soprattutto per noi difensori. Lo scorso anno ho avuto un po' di problemi, ho giocato poco perché ero abituato ad un calcio diverso, ma ora sto bene e sono a disposizione del mister. Siamo un gruppo forte, ridiamo, scherziamo, in allenamento lavoriamo tanto con la palla e così è tutto più facile. In questo periodo di ritiro le gambe sono pesanti, è difficile fare tutto per bene, ma con lui quando ripetiamo un'esercitazione tante volte si impara meglio”. Fvisto che tutti parlano di scudetto il difensore non si tira indietro: “Non è un sogno né un tabù, è un obiettivo al quale puntiamo tutti. Non è finito il mercato, non sappiamo chi arriva e chi va via, però questo gruppo ha tutto per raggiungere grandi obiettivi. Abbiamo un grande attacco e parlo di tutti, non solo del tridente. Quando Milik s'è fatto Mertens e ha fatto un campionato straordinario, vorrà ripetersi e poi c'è anche Pavoletti e Ounas, che è un bravo giocatore giovane”. Fla domanda però resta appesa nel vuoto: quante partite farà quest'anno Nikola Maksimovic?

Stefano Grandi

 


Tags: napoli Maksimovic sarri

Articoli Correlati