Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 27 Gennaio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli: dopo Madrid restano solo le parole fuori luogo di De Laurentiis

16/02/2017 09:42

Napoli: dopo Madrid restano solo le parole fuori luogo di De Laurentiis  |  Sport e Vai

De Laurentiis vs Sarri

Un clamoroso autogol di quelli che per fortuna non contano sul risultato. Il 3-1 patito dal Napoli al Benabeu contro il Real Madrid lascia spazio alla scommessa della rimonta al ritorno Champions League ma anche all'ennesima invettiva del presidente De Laurentiis contro Sarri. Un film già visto che nuoce alla serata comunque storica per il club azzurro sotto le luci dei riflettori da protagonista e che da protagonista si è giocata la prima delle due partite più importanti della sua storia recente.

De Laurentiis ha parlato di "cazzimma" smarrita dopo l'iniziale vantaggio di Insigne. E fin qui tutto bene, poi come si suol dire, è uscito fuori dal seminato, sbagliando e non di poco, modi e tempi. Un intervento da presidente "provinciale", alla Zamparini per intenderci, che esautora Sarri, come detto, non per la prima volta in questo biennio di risultati comunue lusinghieri, seppur ancora mai vincenti, in fatto di trofei, ma non è facile.

Ha persino ritirato fuori Mazzarri, De Laurentiis, riportando alla mente il suo Napoli capace di far venire i brividi al Chelsea qualche anno fa. Quel Mazzarri sacrificato di lì a poco sull'altare del "dio" Benitez. E sappiamo tutti poi come è andata... col Napoli anche fuori dalla Champions. E per non parlare del discorso trito e ritrito sullo scarso utilizzo della rosa messa a disposizione in estate, e anche in inverno con l'arrivo di Pavoletti, da parte del tecnico toscano. Che forse non troppo abituato all'abbondanza ha puntato fin da subito sul gruppo più solido, che gli dava più garanzie, forse sì, qui facendo un piccolo errore di valutazione sui singoli, da Giaccherini agli altri della panchina.

Ma se può esser vero il concetto espresso da De Laurentiis sbagliata è la tempistica con allenatore e addetto stampa messi in difficoltà in piena conferenza stampa dalle parole pronunciate in parallelo alla tv. Difficile comunque immaginare una formazione migliore di quella messa in campo da Sarri al Bernabeu. Difficile pensare che Mertens, capocannoniere in Serie A, potesse ciccare la palla del 2-3 che avrebbe ben più lasciata aperta la porta della qualificazione al San Paolo. Difficile pensare ad un Milik al suo posto visto il recupero troppo recente del bomber polacco e con tutto il rispetto, anche Pavoletti, lasciato amaramente in tribuna, che ancora non ha dimostrato lo spessore internazionale del belga fino a pochi giorni fa addirittura paragonato al vero "dio" del calcio Maradona.

Ma davanti ci sono 3 settimane, un calendario duro e un sogno da cullare perchè le notti non finiscono all'alba nella via... spagnola ma si riportano a casa, al San Paolo dove può succedere di tutto e di più. Credici Napoli!

Luca Fusco


Tags: napoli aurelio de laurentiis Maurizio Sarri Champions League Real Madrid-Napoli

Articoli Correlati