Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 21 Febbraio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, caccia al vice Lobotka: lo hanno trovato Kim e Kvara

03/07/2023 10:52

Napoli, caccia al vice Lobotka: lo hanno trovato Kim e Kvara |  Sport e Vai

Stanislav Lobotka nella scorsa stagione si è definitivamente imposto come uno dei migliori centrocampisti della Serie A, divenendo il motore del Napoli di Spalletti, il giocatore da cui passano tutti i palloni. Un elemento insostituibile, sia per la sua importanza nello scacchiere tattico sia perché... un vero e proprio sostituto, nella rosa partenopea, non c'era. L'unico giocatore con caratteristiche in parte simili, il tedesco Diego Demme, è rimasto fuori a lungo per infortunio e, una volta rientrato, ha comunque trovato pochissimo spazio. L'ex Lipsia non rientra più nei piani della società e nelle prossime settimane lascerà il Napoli, così come Tanguy Ndombele, che non verrà riscattato dal Tottenham. Un centrocampista in grado di far rifiatare il preziosissimo Lobotka durante la stagione, quindi, serve a maggior ragione.

Tra i vari profili individuati, il francese di proprietà dell'Hertha Berlino Lucas Tousart sembra in cima alle preferenze di Rudi Garcia, ma non è l'unica opzione presa in considerazione dai campioni d'Italia. C'è anche chi spinge per una pista più esotica, quella che porterebbe a Hwang In-beom, metronomo della nazionale coreana e dell'Olympiakos. A suggerire l'acquisto del centrocampista asiatico classe '96 sono soprattutto il connazionale Kim Min-jae e Khvicha Kvaratskhelia. Entrambi, infatti, lo conoscono molto bene: Kim è naturalmente un suo compagno di nazionale (insieme hanno partecipato anche all'ultimo Mondiale, con Hwang che è sempre rimasto in campo in tutte e quattro le gare disputate dalla Corea del Sud), mentre Kvara ci ha giocato insieme per due anni ai tempi del Rubin Kazan. Autentico giramondo - prima di approdare in Grecia, in seguito all'invasione russa dell'Ucraina, aveva già giocato in MLS così come nella Russian Premier Liga - Hwang è un centrocampista intelligente, abile sia nella gestione della palla sia nei contrasti e nel recupero della stessa. Leonid Slutskiy, il tecnico che lo aveva allenato in Russia, lo aveva avvicinato addirittura a Iniesta: un paragone ardito, ovviamente, ma che serviva comunque a sottolineare le qualità del 26enne coreano con il pallone tra i piedi. Un profilo interessante anche da un punto di vista tattico, perché utilizzabile sia davanti alla difesa (in un ruolo, appunto, à la Lobotka), sia come mezzala di possesso. Reduce da un'ottima stagione in Grecia, Hwang ha commentato l'interesse del Napoli dicendosi lusingato e allo stesso tempo sorpreso. Chissà se, anche dopo la partenza di Kim destinazione Bayern, il Napoli continuerà a parlare coreano pure nella prossima stagione.

Alberto Farinone


Tags: napoli Lobotka Kvaratskhelia

Articoli Correlati