Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 27 Novembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Mondiali Russia 2018: l'evento clou della prossima stagione calcistica

09/11/2017 15:13

Mondiali Russia 2018: l'evento clou della prossima stagione calcistica |  Sport e Vai

Gli appassionati di calcio non potranno rimanere indifferenti al principale avvenimento sportivo della prossima estate. I Mondiali di calcio rappresentano un'occasione di incontro e di confronto, sportivo e culturale, tra squadre di paesi con usanze e tradizioni molto differenti.

Questo crocevia di popoli e culture sarà ospitato dalla nazione più estesa al mondo, la Russia, pronta ad accogliere migliaia di supporter nelle proprie città e sugli spalti dei propri stadi.

Il torneo più prestigioso per squadre nazionali partirà il 14 giugno con il match della nazionale russa allo stadio Lužniki di Mosca e terminerà sempre nello stesso luogo poco più di un mese più tardi, il 15 luglio, dove le due nazionali più forti si giocheranno la Coppa del Mondo.

La formula della competizione prevede una fase a gironi (dal 14 al 28 giugno), in cui le 32 compagini partecipanti, divise in otto gironi da quattro, proveranno a ottenere il maggior numero di punti: l'accesso alla fase successiva è possibile solo per le prime due formazioni di ogni gruppo, che si scontreranno negli ottavi di finale e poi, dopo i quarti di finale e le semifinali, si giungerà alla finalissima della manifestazione, che il mondo calcistico attende con ansia ogni quattro anni.  

Oltre a garantire notevoli misure di sicurezza, il governo russo e gli organizzatori dell'evento hanno investito molto nell'edificazione degli impianti, procedendo alla costruzione integrale in quasi tutte le città selezionate.

La nazionale russa potrà dire la sua nei mondiali casalinghi?

Giocando in casa, i tifosi russi si aspettano molto dalla propria squadra, anche di più di quanto sarebbe lecito attendersi. L'organico della nazionale non è di primo livello, non presenta talenti di spicco, come ad esempio agli Europei 2008, quando giunse fino alle semifinali perdendo contro la Spagna per 3-0: l'allenatore olandese Guus Hiddink poteva disporre di giocatori di ottimo livello come Arshavin, Zhirkov, Semak, Pavlyuchenko e altri ancora.

L'attuale selezionatore Cherchesov può contare su diversi calciatori di buon livello come i due attaccanti Dzyuba e Kokorin, ma sa bene di non poter competere con le nazionali più forti del torneo: deve sperare nella tenacia e nell'orgoglio dei suoi giocatori, ma soprattutto nel sostegno del pubblico di casa, necessario a far alzare il rendimento in campo.

L'obiettivo primario è quello di superare la fase a gironi e sperare che l'entusiasmo sugli spalti possa dare la spinta decisiva nelle gare ad eliminazione diretta.

Le nazionali candidate a conquistare la Coppa del Mondo 

Sono numerose le squadre pronte a lottare per l'obiettivo finale, la vittoria della competizione che avrà luogo in Russia la prossima estate.

È d'obbligo inserire tra le favorite Spagna e Germania, detentrici degli ultimi due campionati mondiali giocati nel 2010 in Sudafrica e nel 2014 in Brasile: negli ultimi dieci anni le due nazionali si sono spartite i titoli delle competizioni più importanti, tra Europei e Mondiali, vincendo spesso in scioltezza anche contro squadre di altissimo livello. Ricordiamo il trionfo delle Furie Rosse contro l'Italia per 4-0 nella finale degli Europei 2012, ma anche il larghissimo successo per 7-1 dei tedeschi contro il Brasile nell'edizione 2014 dei Mondiali.

Gli spagnoli presentano una rosa dai talenti straordinari, a partire dai soliti centrali difensivi Piqué e Ramos, i centrocampisti Busquets, Iniesta e Silva, e i fantasisti Asensio e Isco, di scuola Real Madrid.  I tedeschi propongono un mix eccellente di giovani ed esperti, con la solita eccezionale spina dorsale della squadra Neuer-Boateng-Kroos-Muller.

Le altre pretendenti sono il Brasile, sicuramente al livello delle due squadre sopracitate, e le possibili outsider Belgio e Inghilterra, con giovani campioni già affermati nei loro organici.

Dove seguire i Mondiali

Nell'edizione del 2014, l'Italia ha potuto assistere ai Mondiali su Sky, che ha mandato in onda tutte le partite, e sui canali Rai, che hanno trasmesso le partite dell'Italia ed una selezione dei match più importanti. Nel 2018 potrebbe entrare in campo anche Mediaset, con una formula che ancora non è stata definita.

Si potranno seguire le partite anche sui portali dei bookmaker come Snai, che ha già allestito una pagina del sito da cui consultare le quote dei Mondiali ed ottenere informazioni e notizie sul torneo.


Tags: mondiali 2018 Mondiali Russia 2018 Mondiali Russia

Articoli Correlati