Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 17 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Miracolo scudetto: Conte, sorrisi e selfie ad Appiano

06/05/2021 17:05

Miracolo scudetto: Conte, sorrisi e selfie ad Appiano |  Sport e Vai

Ci voleva la certezza aritmetica dello scudetto per ridare il sorriso a Conte. Abituati a vederlo imbronciato, preoccupato, teso, pronto a scattare e sul filo dei nervi, si è rimasti sorpresi oggi ad Appian Gentile nel vedere la versione soft del tecnico dell'Inter. Sorrisi per tutti e concessione totale per foto e autografi per le decine di persone assiepate all’esterno del centro sportivo. Un Conte finalmente sereno e rilassato come non lo si era visto mai. Del tecnico ha parlato benissimo anche Javier Zanetti a La Nacio

"Questo progetto è iniziato con Conte due anni fa. E dal suo arrivo sono stato molto più vicino alla squadra: ricordo il primo pranzo che ho fatto con Antonio, lui aveva appena firmato, e avevo già capito che stava iniziando qualcosa di importante. Ha una capacità enorme e molta convinzione di trasmettere le sue idee. Sì, mi ha dato spazio e fiducia per essere vicino al gruppo. Differenza con gli altri allenatori?  Principalmente nella cultura del lavoro. È instancabile. E poi la sua mentalità ha reso un gruppo di giocatori, molti dei quali giovani, consapevoli di poter vincere. Insisteva, soprattutto nelle avversità, a credere in un lavoro. Da quando è arrivato non c'è stato giorno in cui non abbia pensato a come migliorare la squadra. I suoi meriti vanno anche oltre la vittoria del titolo dopo un decennio e il taglio della striscia positiva della Juve. È stato anche responsabile della valorizzazione dei giocatori, del riposizionamento del club. Ha convinto il gruppo a seguirlo".


Tags: inter Zanetti conte

Articoli Correlati