Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 22 Aprile 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan: Leao allo scoperto su futuro, Ibra, Pioli e razzismo

04/03/2024 09:32

Milan: Leao allo scoperto su futuro, Ibra, Pioli e razzismo |  Sport e Vai

Si confessa con una lunga intervista al Corriere della Sera Rafael Leao, tra le sue passioni (moda e musica), il suo futuro e il rapporto con Pioli, Cardinale e Ibra

Le intenzioni del portoghese sono chiare

"Il mio futuro è al Milan. Sono qui e ho ancora un contratto di quattro anni. Il Milan mi ha aiutato quando ero in una situazione difficilissima, mi è stato vicino. Io non dimentico, sono leale. Sono arrivato da ragazzino, qui sono cresciuto come uomo e come calciatore. Voglio vincere ancora, la mia testa è qui".

 A farlo crescere è stato anche Ibra

"Ha fatto alzare tanto il mio livello. Mi parla di tutto, non solo del calcio. Avevo bisogno di lui: mi ha aiutato non solo come calciatore, ma anche come uomo. È molto importante per me. Lo era quando giocava, lo è anche adesso". Ma anche con il proprietario Gerry Cardinale si è sviluppata una certa connessione: "Non ci vediamo spesso, ma mi vuole bene, mi aiuta. Mi ha anche dato il suo numero di telefono, ma non l’ho mai chiamato, non vorrei disturbarlo. Anche l’a.d. Giorgio Furlani mi è molto vicino: mi parla anche in portoghese. Gran persona". E poi su Pioli, una breve battuta: "Cosa mi ripete? Che sono sempre l'ultimo ed è vero".

Dopo un passaggio sulle critiche ( "Le critiche mi caricano sempre. A volte mi fanno arrabbiare, ma solo se non sono costruttive. Mi dispiace se sono fatte solo per provocarmi. Spesso mi chiedo: ma questo capisce di calcio? Sono emotivo, anche se non lo do a vedere. Comunque queste cose mi rendono più forte. Io so dove posso arrivare") Leao tocca il tema razzismo

"Sui social e non solo esiste gente così, purtroppo. E questo è un problema: i razzisti spesso non si rendono nemmeno conto di essere razzisti. Il razzismo è ovunque, purtroppo. Ecco perché noi calciatori dobbiamo provare a fare qualcosa, visto che abbiamo tanta popolarità. Dobbiamo sfruttare questa forza, mandando messaggi. Il Milan è molto sensibile a questo tema. Anche nella vicenda di Magnan a Udine si è visto. Abbiamo fatto bene a comportarci così, giusto uscire dal campo",


Tags: milan Leao cardinale

Articoli Correlati