Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Aprile 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus, il nuovo "lavoro" di capitan Danilo

09/10/2023 20:40

Juventus, il nuovo "lavoro" di capitan Danilo |  Sport e Vai

Leader della Juventus, della Nazionale brasiliana e anche molto di più. La passione per la scrittura di Danilo non è una novità, ma ora potrà realizzarlo per una rivista brasiliana, Vida Simples. Mensilmente il capitano bianconero scriverà un articolo in cui parlerà di aneddoti della sua vita, ma tratterà anche argomenti diversi come salute mentale, alimentazione e tanti altri temi È stato pubblicato settimana scorsa il primo pezzo scritto da Danilo, in cui il giocatore racconta un aneddoto che risale all’inizio della sua carriera in Brasile e che ha avuto una ripercussione su tutta la sua carriera.  Ecco qui l’articolo completo, riportato da tuttomercatoweb

Principi
"Ray Dalio, nel suo best seller Principles, racconta che anche dopo aver fondato un'azienda di successo, continuava a farsi guidare dai principi di casa. Ed è da qui che nasce la mia identificazione con il libro. Perché prima ancora di rendermene conto, sono stato guidato dai principi appresi da mia madre, Zezé, parrucchiera, e da mio padre, Baiano, camionista e atleta dilettante. Ecco un esempio dei principi che ho avuto modo di mettere in pratica solo essendo figlio dei miei genitori.

All'età di 17 anni, mi stavo affermando nella squadra professionistica dell'América-MG, e una banca che sponsorizzava il club aveva in cambio il diritto di prendere una percentuale e di gestire la vita fuori dal campo dei giovani atleti. Io ero uno di loro. All'epoca lavoravo con i miei procuratori solo da un anno. Sono gli stessi ancora oggi, mentre festeggio il mio 32° compleanno, e per questo preferisco chiamarli compagni.

I rappresentanti della banca mi invitarono a una riunione. Decisi di andarci da solo per intuizione. Quando entrai nella stanza, c'erano degli uomini seduti attorno ad un imponente tavolo, di fronte ad un ragazzo di Bicas, che era completamente estraneo all'ambiente che lo circondava. Indossava abiti semplici, le scarpe da ginnastica che vestiva erano le migliori che aveva. Ma con sé portava un universo di sogni e ambizioni.

Io, che guadagnavo uno stipendio di 680 reais al mese, ricevetti un'offerta per lasciare il controllo delle mie azioni future alla banca per 500.000 reais. All'epoca mio padre viveva per strada e mia madre passava le ore in salone per aiutare a casa e crescere i miei tre fratelli. Nonostante ciò, quell'offerta non mi fece cambiare l'impegno e la fiducia già instaurati con i miei collaboratori per il modo in cui mi trattavano.

Questo “feeling” era in realtà una lezione appresa da un'esperienza precedente, quando ci sedemmo a un tavolo improvvisato a casa mia: io, i miei amici/collaboratori e mio padre. Loro parlavano preoccupandosi di sapere da dove venivo, ma dopo un lungo discorso, mio padre rispose semplicemente: "Se Danilo ha scelto voi, è perché ha capito che siete le persone giuste per aiutarlo a perseguire il suo sogno. L'unica cosa che vi chiedo è di ricordare che è un essere umano, non una merce. Trattatelo come un essere umano".

Questo è uno dei tanti principi che mi hanno guidato qui. In quella riunione, ho scelto di non scambiare un sogno in cui credevo per un assegno, ho seguito i principi della mia famiglia e mi sono trattato come un essere umano. Proprio come sono io. Proprio come siamo noi!

Sono Danilo, padre di João e Miguel, co-fondatore di VOZ Futura, calciatore della Nazionale brasiliana e capitano della Juventus".


Tags: juventus danilo Brasile

Articoli Correlati