Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 20 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus, cosa rischia il pm Santoriello dopo le frasi da ultrà

08/02/2023 08:55

Juventus, cosa rischia il pm Santoriello dopo le frasi da ultrà |  Sport e Vai

"Sono tifosissimo del Napoli e odio la Juventus in egual misura". Queste parole, dette dal pm Santoriello che sta indagando sull'inchiesta Prisma, hanno fatto scandalo scatenando la protesta della Juve e dei suoi tifosi che ne vorrebbero la ricusazione. Anche il ministro Abodi ha fatto capire di aver gradito poco quelle espressioni dicendo di dover valutare ma rischia davvero qualcosa il pm? A fae chiarezza è il presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Giuseppe Santalucia, che esclude la ricusazione e a Repubblica dice

«L’animo del tifoso ha ruggito e ha portato Ciro Santoriello a usare espressioni poco felici. È figlia della nostra cultura popolare che, quando si parla di calcio, rende tollerabili toni ed eccessi linguistici inaccettabili in tutti in altri ambiti. Santoriello è un pm e, come tale, non è ricusabile. Il pubblico ministero è una parte nel processo, anche se atipica, perché rappresenta lo Stato. Certo, per gravi ragioni di convenienza i pm hanno il dovere di astenersi. Ma qui parliamo di un’inchiesta importante, che non è affidata a un solo magistrato, è un lavoro di squadra, quindi — anche volendo malignare sulle intenzioni — la passione calcistica di un singolo può incidere in maniera minima sull’attività processuale. Tutt’altro discorso se queste parole fossero state pronunciate da un giudice: in quel caso il codice prevede strumenti molto più invasivi, fino alla ricusazione, per cancellare qualsiasi ombra di parzialità».


Tags: juventus giudice inchiesta

Articoli Correlati