Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 20 Maggio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus, caso Llorente da risolvere: a gennaio l'addio?

19/09/2013 18:03

Juventus, caso Llorente da risolvere: a gennaio l'addio? |  Sport e Vai

C'è ancora un caso da risolvere in casa Juventus, che riguarda quello che era stato il primo, celebrato, acquisto del calciomercato estivo per la stagione 2013 – 2014: Fernando Llorente, infatti, è ancora un rebus da risolvere. Arrivato a parametro zero dall'Athletic Bilbao, il calciatore basco era stato strappato a numerose concorrenti, tutte interessate al giocatore attorno al quale vertevano le gioie del club biancorosso. Tuttora, come affermano con sicurezza in Spagna, ci sono società interessate a Llorente e che credono nelle sue capacità, nonostante sia rientrato da poco da un brutto infortunio che gli ha fatto perdere l'ultima parte della stagione scorsa. Alla Juventus, però, sembra sia diventato un problema: nessuno stop o calo fisico, una preparazione effettuata con impegno insieme ai compagni, un ritiro ed un precampionato che l'ha visto spesso protagonista dal primo minuto nelle amichevoli estive, in coppia con Tevez per quella che da tutti era considerato il nuovo tandem offensivo bianconero. Tutto falso. Non appena iniziate le gare ufficiali, quelle che contano, Llorente è stato pian piano messo da parte, con Vucinic che gli ha preso il posto in campionato. Quando il montenegrino non è disponibile, c'è anche Quagliarella prima di lui. Addirittura Giovinco, nonostante per entrambi si era palesata la possibilità di un trasferimento durante l'estate.

Conte, però, ci ha abituato a delle scelte forti, a volte anche in contrasto con quelle che sono state le scelte di mercato della società. Bendtner, non pervenuto, ed Anelka, che ha collezionato si e no una decina di minuti di gioco con la maglia bianconera, sono solo gli esempi più recenti. L'allenatore salentino ha anche tentato di giustificare maldestramente le proprie scelte: una volta per motivazioni tecniche, un'altra per contrastare le caratteristiche di una determinata squadra, un'altra ancora per una condizione non ancora ottimale in seguito al grave infortunio, Llorente è comunque sempre, sempre, finito in panchina, dove è rimasto per tutta la durata dei match della Juve.

Anche uno degli agenti dell'attaccante ha provato a spiegare la situazione. “Fernando vuole giocarsi le sue carte in bianconero. Certo, ci si aspettava un impatto migliore con il club, ma bisogna avere pazienza: è ancora presto, concediamogli tempo” ha affermato Diaz Cordero, collaboratore di Chus Llorente, fratello manager del bomber spagnolo, che non ha voluto scoprire le carte per quanto riguarda un ipotetico addio del suo assistito: “A differenza che in un recente passato, al momento non abbiamo ricevuto offerte” ha dichiarato a tuttojuve.com; “vuole solo ritagliarsi lo spazio con la Juventus”.

GVM


Tags: juventus serie a vucinic conte tevez Llorente Calcio

Articoli Correlati