Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 20 Febbraio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Juve, McKennie svela un aneddoto curioso su Weah e rivela i suoi idoli

19/10/2023 20:19

Juve, McKennie svela un aneddoto curioso su Weah e rivela i suoi idoli  |  Sport e Vai

Weston McKennie, centrocampista della Juventus, ha partecipato ad un'intervista doppia su Dazn col compagno di squadra Timothy Weah: "Lui è un dormiglione - ha esordito -. Va all'allenamento, poi torna a casa e va a letto. Io sono simile, è che quando vado in città o in certi posti, mi piacerebbe poterlo fare da solo e starmene per fatti miei. Però non è possibile e quindi sto a casa. In America è completamente diverso, se vai in un ristorante ben frequentato non sei nessuno". Mckennie ha poi raccontato del Texas e dell'esperienza in Germania. 

"In Texas per me è stato stupendo, avevo tutti gli amici vicini e vivevo in un quartiere sicuro. Ci vedevamo in una decina a casa di uno. Ogni volta che torno a casa passo sempre a vedere com'è il quartiere, se trovo qualcuno che conosco".

"In Germania ci sono andato a 6 anni, non sapevo cosa mi avrebbe aspettato e non capivo la grandezza della cosa. Ricordo che stavamo scaricando la macchina, c'era un'ambulanza dal lato opposto. C'era un bambino che si era tipo rotto una caviglia... Quello è stato il primo incontro con il calcio. Non sapevo che ci fosse questo sport e cosa fosse. Per me le palle erano da basket, baseball, softball... E pensavo: "Wow, ma lo calciano, deve far male!". Quindi ho preso la palla da softball e ho iniziato a scalciarla (ride, ndr). Però la Germania è stata la cosa migliore che potesse succedermi. Tutti si conoscevano e si proteggevano, come una piccola, grande famiglia".

"Il mio idolo? "La Nazionale italiana che alza la Coppa del Mondo nel 2006. Perché ero in Germania in quel periodo e c'erano parate, festeggiamenti... Non so perché, ma amavo Del Piero, Buffon. Erano i miei due idoli. Quindi quando sono arrivato alla Juve ho pensato: 'Che figata!'".


Tags: juventus weah McKennie

Articoli Correlati