Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 18 Agosto 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter senti che dice Moratti su Dybala e Lukaku

11/04/2022 09:03

Inter senti che dice Moratti su Dybala e Lukaku |  Sport e Vai

Prima della gara con la Juventus sembrava quasi fuori gioco l'Inter nella lotta scudetto: due partite dopo è tornata la favorita dopo le frenate brusche di Milan e Napoli. Massimo Moratti commenta questo pazzo campionato a "Radio anch'io sport" su Radio1 e dice: "I numeri dicono che se le vinciamo tutte siamo campioni, ogni settimana c'è un potenziale favorito diverso ma ora l'Inter sta bene, ha convinto e ha giocato davvero bene". Sull'ipotesi della contemporaneità delle squadre di testa l'ex presidente dell'Inter spiega: "Sono d'accordo, sarebbe più interessante e più giusto" e poi sul mercato dà un consiglio a Marotta: "Dybala lo prenderei sempre, lo considero talmente forte. Su Lukaku dipende, un centravanti ci serve, che sia lui o un altro bisogna prenderlo".

Chi sta deludendo è Lautaro Martinez: "E' un giocatore che promette tanto, da 2-3 anni pensiamo che trovi continuità ma non è ancora capitato, non so il perchè ma i mezzi per far bene li ha. Ha classe, è vivace nel gioco, è coraggioso, spero che abbia più spazio in queste ultime gare. Dzeko gioca meglio senza di lui? Non so perché, Dzeko è un grandissimo campione ma Correa non è male e lo sa aiutare".

Sul Milan Moratti dice: "C'è solo da ringraziare Pioli perché la squadra ha fatto bene e ha giocato bene, ora è in un momento di stanca come è capitato anche all'Inter. Bisogna vedere se avrà la forza di riprendersi, certo l'attacco sta andando malissimo. Certo il ritmo delle gare in Premier è diverso, avete visto City-Liverpool? Sembrano due sport diversi il calcio inglese e quello italiano".

Capitolo conti economici e bilanci: "La situazione è stata messa ancora più in difficoltà dalla pandemia prima e dalla guerra poi, il calcio però ti distrae da tante tensioni". Domani c'è la pirma udienza sul caso-plusvalenze: "Spero che i dirigenti abbiano imparato la lezione e non debbano inventarsi cose strane".

Per il secondo anno di fila la Juve sembra tagliata fuori dalla lotta scudetto: "Per me non è ancora fuori dai giochi, in una maniera o nell'altra riesce a vincere, purtroppo dico io, biosgna fare attenzione".

Sull'idea del nuovo stadio a Sesto San Giovanni, che avrebbe una capienza di 60mila spettatori ecco il parere dell'ex patron nerazzurro: "E' un vespaio questa situazione dello stadio, ci sono tanti problemi. Un peccato portare lo stadio fuori da Milano, per me a San Siro il calcio si vede benissimo ma capisco che ci siano esigenze economiche diverse. Non voglio difendere un monumento, ma un tifoso che entra lì sente forza e passione per quanto accaduto in quel posto".


Tags: milan inter moratti

Articoli Correlati