Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 18 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

I pronostici di Sconcerti: Per il Milan la gara più dura, Inter troppo più forte del Crotone

03/02/2018 09:49

I pronostici di Sconcerti: Per il Milan la gara più dura, Inter troppo più forte del Crotone |  Sport e Vai

Nella sua rubrica dedicata ai pronostici, sul Corriere della Sera, Mario Sconcerti vede il segno X per Udinese-Milan e l'1 dell'Inter sul Crotone. L'editorialista scrive: “L'Udinese è la squadra di questo quarto di campionato. 6 vittorie e 2 pareggi nelle ultime otto partite, nessuna sconfitta. Unico risultato grigio un pareggio in casa con la Spal. Corre più del Milan, ma non si sa di quale Milan. Ci sono momenti diversi nel rendimento. Sul Milan sono spesso sbagliati i riferimenti, la si giudica sempre come fosse da Champions, ma non è così. Ma il sesto posto è suo. Gattuso l’ha fatta ritornare squadra. Dal gioco abbastanza orizzontale di Montella siamo arrivati a un gioco decisamente verticale. La crescita di Calhanoglu ha portato più fantasia, il ritorno di Biglia si sta sentendo, i giocatori, anche i migliori hanno sempre bisogno di qualcuno che semplifichi il gioco in mezzo al campo. Il Milan ora ha più ordine e qualità. Questa è forse la partita più difficile da quando è cominciato il nuovo ciclo. Secondo me finirà con un pareggio”. Sull'Inter argomenta così: “Molto dipende dall’assenza di Icardi. L’Inter non ha attaccanti di riserva, Eder è ormai quasi una seconda punta. Si aspetta qualche minuto in più da Rafinha. Molto delusi gli interisti dal mercato, credo siano soprattutto gli effetti dell’addio di Moratti. Il calcio è cambiato per tutti. Non c’è società che possa fare campagna acquisti di tasca propria, prescindendo dal deficit. In pochi anni accumulerebbe centinaia di milioni di debiti e cercherebbe di vendere. La Juve è in autofinanziamento, quasi tutte ormai lo sono. L’Inter è quella che si è mossa di più sul mercato. E ha già cambiato tre presidenti (Italia-Indonesia-Cina) in pochi anni. Non è eticamente corretto chiedere agli altri di indebitarsi sempre di più. È una scelta facile che non tiene conto del calcio di oggi. Il prezzo dei giocatori si è moltiplicato da 4 a 10 volte e sono aumentati vertiginosamente gli ingaggi. Anche i giocatori se ne stanno rendendo conto. I migliori guadagnano moltissimo ma sono schiavi del loro ingaggio. Ramires in Italia sarebbe costato venti milioni lordi di stipendio. Pastore non è accostabile. Nessuno può più aumentare l’offerta. E’ in fondo la ragione per cui Moratti e Berlusconi hanno lasciato. Non se n’è accorto nessuno? Nessuno si è spiegato perché? La partita intanto è meno facile di quanto sembri. L’Inter ha fatto 2 punti nelle ultime tre partite a San Siro. Il Crotone non ha speso molto ma ha cambiato tre giocatori. E’ una squadra che corre, ha perso male col Milan poche settimane fa, ha coraggio. Però è nettamente inferiore”.


Tags: milan pronostici sconcerti

Articoli Correlati