Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 21 Febbraio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Figuraccia Samp, è già contestazione. Zenga e Ferrero fanno da parafulmini

31/07/2015 08:07

Figuraccia Samp, è già contestazione. Zenga e Ferrero fanno da parafulmini |  Sport e Vai
Peggior inizio di stagione non ci poteva essere per la Sampdoria. Europa League già compromessa al terzo turno preliminare di andata con lo 0-4 incassato a Marassi dai modesti serbi del Vojvodina. Al fischio finale è stata subito contestazione con bordate di fischi per la squadra di Walter Zenga che di certo non immaginava un inizio così in salita. L'allenatore blucerchiato si è assunto le proprie responsabilità anche se ha ammesso: "Colpa mia, io non sono uno che cerca scuse. Sono partito il primo luglio, ho provato determinate cose, sono arrivato a Torino e ho avuto giocatori che hanno avuto un virus. La formazione l'ho dovuta mettere insieme in funzione di queste cose. Dal mercato arriveranno certi giocatori, ma non possiamo svenarci". Poi, sul sito del club blucerchiato, il presidente Massimo Ferrero si è voluto così scusare: "Posso solo dire che ringrazio i nostri tifosi, sempre meravigliosi. Abbiamo perso meritatamente e non posso che chiedere scusa. Questa è stata una gara no, una partita sbagliata. L’emozione e le partite estive possono tirare brutti scherzi e questo è stato proprio un black out. Questa non è la mia Samp, non è la squadra forte che abbiamo costruito e intendiamo rinforzare. Forse era scritto che non dovevamo andare. Abbiamo però un’altra partita e nel calcio non bisogna mai dire mai. Sono sicuro che questa squadra sia forte. Di acquisti ne faremo, ma al ritorno non potranno giocare. Ripeto: hanno vinto solo i tifosi, ancora una volta generosi e straordinari".   Fra sette giorni, a Novi Sad, la gara di ritorno.
 

Tags: sampdoria walter zenga europa league Massimo Ferrero

Articoli Correlati