Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 22 Aprile 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

De Rossi svela il segreto della sua Roma vincente: Ecco perché non ho dovuto fare nulla

02/03/2024 21:03

De Rossi svela il segreto della sua Roma vincente: Ecco perché non ho dovuto fare nulla |  Sport e Vai

Sei successi su sette partite seguite dalla panchina della Roma dopo essere subentrato a Mourinho: questi i numeri del tecnico giallorosso Daniele De Rossi, che con la vittoria per 4-1 in casa del Monza conferma il ruolino di marcia di una squadra che ha trovato nuova linfa con l'ex storico, il quale ha pure conferito un'anima più offensiva e pugnace rispetto alla precedente gestione.

Ma a DAZN il campione del mondo 2006 ha spiegato, dopo il match, che il gruppo era già compatto prima del suo arrivo:

Non ho fatto niente. È un gruppo che è andato fino in fondo in Europa. Se non sei un gruppo unito non raggiungi quegli standard. Cerco di essere onesto e dire la verità. Di essere diretto se qualcosa non mi piace. Loro sono fantastici. Qualcuno di loro era mio compagno e ha avuto un occhio di riguardo. Mi hanno aiutato anche loro per quello che siamo stati da compagni.

Io cerco di mettere in campo una squadra abbastanza offensiva. Ho giocatori che fanno gol in qualsiasi momento. In allenamento non dico a Pellegrini di fare quel dribbling lì mentre il gol di Lukaku lo proviamo più spesso. Cerco di organizzarli in modo tale che abbiamo la palla tra i piedi vicino la porta. Voi pensate che parlo della punizione di Dybala o il bel gol di Pellegrini. Quando si fa male uno ed entra un nazionale turco che non lo faccio mai giocare ma fa questa prestazione, questo per me è un singolo. 

Poi su Pellegrini:

Con lui abbiamo lavorato fisicamente e tatticamente. Ho cercato di dare la mia idea di calcio. Ci credo particolarmente ma bisogna stare bene per farlo. Oggi abbiamo giocato meglio rispetto al Torino. Non solo Lorenzo, tutta la squadra mi sta capendo su questo gioco che oggi abbiamo sviluppato bene. C’è bisogno di gamba e di fatica senza palla sennò è fine a se stesso”.

Riguardo il primo tempo in salita con il Monza, De Rossi ha aggiunto:

In ogni partita, anche nelle più belle, c’è qualcosa da migliorare. Non abbiamo preso gol da cross dal fondo ma abbiamo rischiato di prenderlo. Un paio di palle sparate lunghe ci hanno colto alla sprovvista. Dobbiamo lavorare su tutto. Adesso rispetto all’inizio per quanto è corta la squadra e sulle letture difensive, vedo un miglioramento. Più giochi con squadre forti più ti mettono in difficoltà ed evidenziano il tuo non essere perfetto.

Infine, su Dybala e sul connubio con Lukaku che è andato in doppia cifra:

Siamo contenti della sua attitudine quotidiana. Lavora e gli piace farlo. Quando defaticante sostiene i compagni in campo. Dovrei dirlo di tutti, oltre alla professionalità e alla condizione fisica, sta mettendo in campo il suo talento che è diverso rispetto agli altri.

Dobbiamo segnare tutti. Inevitabilmente le stelle di ogni squadra devono dare il loro contributo. Oggi non parlo solo degli attaccanti ma di tutti, hanno fatto una grande partita. Anche chi è entrato lo ha fatto alla grande. Questi ci trascinano se alla base c’è uno scheletro importante.


Tags: Roma Daniele De Rossi dybala

Articoli Correlati