Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 6 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Cesari spiega gol annullato al Napoli e tutti i casi di Udine

03/05/2021 10:17

Cesari spiega gol annullato al Napoli e tutti i casi di Udine |  Sport e Vai

Domenica difficile quella di ieri per gli arbitri italiani. Nel mirino in particolare Fabbri (col Var Mazzoleni) per il gol annullato a Osimhen in Napoli-Cagliari e Chiffi per il mancato recupero nel primo tempo di Udinese-Juventus e le decisioni nel finale di gara quando la Juve ha rimontato con la doppietta di Ronaldo. Per Graziano Cesari solo l'arbitro del Maradona ha sbagliato mentre non giustifica nè le proteste di Paratici nè quelle dell'Udinese per la gara del Dacia Arena.

L'ex arbitro genovese analizza alla moviola i casi dubbi a Pressing, su Italia1, partendo dalla rete annullata al Napoli

C’è questo lancio lungo per Osimhen che corre con Godin c’è questo contatto Godin cade e Osimhen va a segnare, sono perplesso, definirla spinta ci vuole tanta fantasia. Guardate anche dov’è l’arbitro, a 32 metri, se uno pensa di giudicare bene...qualche dubbio su questa decisione c’è. Per me non è una spinta ma un appoggio con il braccio, Godin era già in caduta. Mazzoleni al Var non poteva intervenire, l’entità della spinta non può valutarla il Var, il protocollo è chiaro ma io un consiglio lo avrei dato

Si passa a Udinese-Juventus e alle proteste di Paratici e della Juve che hanno fatto infuriare Pierpaolo Marino: “Tutto inizia al fischio finale del primo tempo, Dybala indica verso l’alto, Bonucci e Pirlo dicono che manca qualcosa, si vede Paratici che parla con la panchina dell’Udinese, evidentemente c’è stato qualche screzio, poi passa Ronaldo e dice ironicamente “44’ perfetto”, stessa cosa che dice anche Paratici. Il cronometrista ufficiale della gara però è Chiffi, guardiamo i due tabelloni. Uno dice 44’19” ma quello in basso indica 46’22”, ecco il motivo della protesta. Non se se queste proteste hanno davvero condizionato il direttore di gara ma sono esagerate e non hanno ragione di essere, Paratici ha passato tutta la gara a parlare col telefonino e non si è accorto di niente.


Sul gol del pari della Juve, con la punizione da cui è nato che è stata contestata dall’Udinese, Cesari dice: “La scarpetta nera di Cuadrado anticipa il giocatore dell’Udinese, togliendolo dalla sua disponibilità e il giocatore gli va addosso, per me è fallo e Chiffi ha ragione. Infine anche il rigore per la Juve è netto: il braccio sinistro di De Paul in barriera è alzato, è da punire”.


Tags: paratici graziano cesari fabbri

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE