Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 9 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Ancora guai per la famiglia Maradona

05/11/2020 15:11

Ancora guai per la famiglia Maradona |  Sport e Vai

E' davvero un momento difficile per la famiglia Maradona. L'ex fuoriclasse del Napoli è ancora in ospedale dopo l'operazione per la rimozione dell'edema al cervello e restano le preoccupazioni per la sua depressione, dovuta anche alla scomparsa per Covid del suocero. Oggi arriva la notizia che anche Diego Armando junior, il figlio napoletano che inizialmente il Pibe non voleva riconoscere, è stato contagiato ed è positivo assieme alla moglie. E' stato lo stesso Diego Armando Maradona jr a informare tutti su Instagram scrivendo:

Questo periodo di m... non finisce....dopo la grande ansia per papà,oggi abbiamo ricevuto l’esito del tampone e purtroppo sia io che mia moglie siamo positivi al Covid 19!!!Siamo sintomatici e vi assicuro che non è per nulla piacevole!

Centinaia di auguri di guarigione per Diego jr

Centinaia gli auguri che arrivano via social: "Diego dai dai passerà anche questo siete forte sia papà che voi vi auguro il meglio della vita famiglia Maradona tvb Diego un abbraccio forte a tutti voi" o anche: "Sei un Maradona,ed i Maradona non mollano mai, un abbraccio ed un augurio di pronta guarigione a te e tua moglie", oppure: "non si molla frá il covid ha sbagliato a colpirci".

C'è chi scrive: "Diegoooo!!!! Jamm jaaaa che sei un leone come tuo padre. Tutto passerà al meglio e anche di più!" e infine: "Ditelo a chi si crede immortale in questa città di m...! Non si rispetta un c...".


Tags: maradona figlio COVID-19

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE