Serie A
38a Giornata

Cagliari Cagliari 1

Atalanta Atalanta 0

Chievo Chievo 1

Benevento Benevento 0

Udinese Udinese 1

Bologna Bologna 0

Napoli Napoli 2

Crotone Crotone 1

Milan Milan 5

Fiorentina Fiorentina 1

Juventus Juventus 2

Hellas Verona Hellas Verona 1

Lazio Lazio 2

Inter Inter 3

Sassuolo Sassuolo 0

Roma Roma 1

Spal Spal 3

Sampdoria Sampdoria 1

Genoa Genoa 1

Torino Torino 2

 Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 21 Maggio 2018
SEGUI SPORTEVAI SU

Gp Spagna: Hamilton è tornato re, doppietta Mercedes. Vettel fuori dal podio 4°

13/05/2018 16:36

Gp Spagna: Hamilton è tornato re, doppietta Mercedes. Vettel fuori dal podio 4° |  Sport e Vai

Un monologo come ai vecchi tempi. Lewis Hamilton vince dominando, la Mercedes detta legge con tanto di doppietta nel Gran Premio di Spagna di Formula 1. Primo l'inglese, secondo Bottas davanti alla Red Bull di Verstappen. Fuori dal podio un’opaca Ferrari di Vettel partito bene passando Bottas ma poi penalizzato dalle gomme e dal muretto, specie nel secondo pit stop. Peggio è andata a Raikkonen tradito dal motore dopo una ventina di giri. A punti, per la cronaca, Ricciardo quinto davanti a Magnussen, Sainz, Alonso, Perez e Leclerc ancora in top ten con la Sauber Alfa Romeo.

Secondo successo consecutivo di Hamilton che torna in testa al Mondiale con 95 punti, Vettel è a 78, Bottas a 58. 

LA GARA

Al via Hamilton tiene la pole, alle sue spalle Vettel è bravissimo a prendere la scia di Bottas per poi passarlo alla grande in frenata all’esterno. Ma il caos arriva nelle retrovie, Grosjean va fuori pista, per l’effetto pendolo rientra e viene centrato da Gasly e Hulkenberg: tutti fuori e safety car in pista.

La gara riprende al settimo giro con Vettel che non riesce a restare vicino ad Hamilton per tentare il colpaccio. Alle sue spalle Bottas, Raikkonen, Verstappen e Ricciardo nell’ordine. I primi si sgranano subito con Hamilton in fuga per la vittoria a suon di giri veloci. Intorno al 15simo giro Bottas comincia a farsi minaccioso alle spalle di Vettel.

Il tedesco prova a giocare d’anticipo, si ferma al 18simo giro per difendere il secondo posto, Bottas pitta due giri più tardi. Al suo rientro Vettel sul rettilineo d’arrivo passa Magnussen e resta davanti alla Mercedes del finlandese. Il week end difficile di Raikkonen si chiude con un ritiro al giro 24, nonostante il cambio della power unit ieri il motore della rossa tradisce ancora Iceman.

Cambio gomme anche per Hamilton che rientra in mezzo della due Red Bull, orientate su una sosta, lasciando per qualche giro Verstappen in testa alla corsa.

Esattamente a metà gara, 33simo giro, si ferma Ricciardo, la tornata successiva tocca a Verstappen. Hamilton torna in testa con una decina di secondi di vantaggio su Vettel, quindi Bottas e le due Red Bull non troppo distanti che mirano decisamente al podio. Al 40simo giro la rottura di Ocon porta un po’ di olio e pericolo in pista, chiamata la safety car. Vettel prova l’undercut su Bottas e Verstappen. Ma qualcosa non va al meglio nel pit stop del tedesco, 5.6 secondi, troppi per uscire davanti alla Red Bull e la Ferrari si ritrova fuori dal podio.

Nonostante le gomme un po’ più fresche Vettel non riesce a recuperare su Verstappen, per di più Bottas prova e riesce a non fermarsi più mettendo in cassaforte il suo secondo posto dietro l’inarrivabile Hamilton. Tardiva la rimonta del tedesco della Ferrari fuori dal podio davanti all'altra Red Bull di Ricciardo, la Haas di Magnussen, la Renault di Sainz, la McLaren di Alonso, la Force India di Perez e Leclerc ancora in top ten con la Sauber Alfa Romeo.

Luca Fusco


Tags: ferrari hamilton vettel mercedes gp spagna bottas verstappen Formula 1

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE