Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 17 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Calciomercato Milan: Galliani prepara l’epurazione, via almeno in 11

18/03/2014 14:00

Calciomercato Milan: Galliani prepara l’epurazione, via almeno in 11 |  Sport e Vai

Una squadra intera di calcio, compreso qualche panchinaro. Il Milan metterà sul calciomercato almeno dagli 11 ai 13 giocatori della rosa attuale in estate. Questo l’esito delle consultazioni di questi giorni, dopo il tracollo della squadra, che sta toccando i minimi storici di risultato e rendimento. Mentre le parole di ieri attribuite a Berlusconi su Seedorf (“non si tocca, sarà lui l’allenatore anche l’anno prossimo: non può avere colpe perché è arrivato da due mesi, è la squadra che è stata costruita male”) sono ancora alla ricerca di una conferma, l’impressione è che il vero intoccabile nonostante tutto sia Galliani. Il patron non intende sciogliere la diarchia creata solo qualche mese fa con la figlia Barbara ad occuparsi di marketing e delle strategie amministrative ed il fedele ad a prendersi carico della parte sportiva. Una simbiosi ancora manca alle due anime rossonere ma Berlusconi è convinto che sia la strada giusta. A Galliani verrà dato il mandato di svecchiare la squadra, ridurre il monte stipendi e recuperare un po’ di contante con le cessioni. Se  poi sarà ancora Seedorf a guidarla il prossimo anno lo diranno anche le ultime dieci partite. Un crollo ulteriore in campionato non verrebbe perdonato al tecnico olandese che dovrà dimostrare in questi mesi di avere il polso della situazione e di raddrizzare per quel che si può la baracca, magari con qualche risultato prestigioso come le vittorie con Lazio e nel derby con l’Inter. Dovesse fallire Seedorf le alternative sarebbero tre: Donadoni, che anche Ghirardi sa che non potrà più trattenere in provincia e che è stato sponsorizzato anche da Cassano (“se Balotelli avesse un allenatore come quello che ho io ora vedreste cose incredibili”), Pippo Inzaghi, che verrebbe promosso dalla Primavera, o Spalletti recentemente esonerato dallo Zenit San Pietroburgo. Ipotesi tutte comunque non messe al primo posto della lista delle operazioni, che si concentra sulle cessioni. Dei quattro giocatori in scadenza verrà rinnovato il contratto solo ad Abbiati, destinato a fare da riserva ad Agazzi (già bloccato dal Cagliari). Difficile che venga rinnovato il contratto ad Amelia che farebbe solo il terzo portiere mentre lui vorrebbe giocare ancora da protagonista.  Coppola sembra destinato ad abbandonare il Milan mentre per Emanuelson non basteranno probabilmente le pressioni di Seedorf, tra i suoi primi sponsor inizialmente: il giocatore sarà lasciato libero a parametro zero e dovrebbe andare in Inghilterra. Poi ci sono i riscatti e il Milan al momento sembra intenzionato a non trattenere Silvestre e a non versare i 7 milioni al Siviglia per Rami ed i 5,5 che servono per Taarabt. La rivoluzione non si fermerebbe qui. A rischio anche diversi giocatori con contratti in scadenza nel 2015, come Mexes – destinato alla Ligue1 – Bonera e Pazzini, dalla cui cessione si spera di poter far cassa. In bilico De Jong e Abate, così come Robinho e Honda mentre per Balotelli c’è l’ok alla cessione se dovesse arrivare un’offerta importante ed in tal senso si seguono con interesse le mosse del Monaco che potrebbe cedere Falcao al Chelsea e puntare su SuperMario. Infine torneranno dal prestito Nocerino, che però dovrebbe essere girato altrove, e Matri che la Fiorentina difficilmente riscatterà e che in mancanza di offerte sarebbe destinato a fare la punta di riserva. A chi, però, non è ancora dato sapere.

Stefano Grandi

 


Tags: pazzini honda balotelli calciomercato milan matri monaco Amelia Seedorf berlusconi falcao nocerino rami Taarabt Agazzi gallani

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE