Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 20 Novembre 2018
SEGUI SPORTEVAI SU

Sarri non perde il vizio: Il mio Chelsea non può vincere il campionato

14/09/2018 16:20

Sarri non perde il vizio: Il mio Chelsea non può vincere il campionato  |  Sport e Vai

A Napoli lo ripeteva una settimana sì e pure l'altra. Perchè parlare di scudetto? Maurizio Sarri ne aveva fatto un mantra: “ci sono 4 squadre con un fatturato superiore e c'è la Juve che è di un altro pianeta”. Quella parolina scudetto la pronunciò solo quando era sfumato il sogno: “Abbiamo perso lo scudetto in albergo a Firenze”. Ora che è a Londra il tecnico toscano non ha perso il vizio, il Chelsea il fatturato ce l'ha bello elevato ma ciò nonostante non è ancora pronto per vincere la Premier League. Alla vigilia della gara casalinga contro il Cardiff, che potrebbe regalargli - complice il calendario favorevole - il primo posto in classifica da solo, Maurizio Sarri resta con i piedi per terra: «In questo momento credo che il campionato sarà una corsa a due, tra Manchester City e Liverpool. Noi dobbiamo ancora compiere un salto di qualità. Soprattutto nella fase difensiva dobbiamo migliorare perché non siamo ancora abbastanza solidi». Il suo prossimo avversario, Neil Warnock, manager del Cardiff, ha definito l'arrivo di Sarri in Premier League come una «boccata di ossigeno». «Di tabacco, piuttosto», risponde con ironia Sarri, che già rinnega la promessa di smettere di fumare almeno per un paio di anni: «Per 20 anni mio padre mi ha chiesto di smettere, ma non ci sono mai riuscito. E in questo momento non potrei mai riuscirci». Quello che spera di riuscire a fare è invece convincere John Terry a tornare al Chelsea come assistente tecnico: “Ci sarebbe di grande aiuto”.

 


Tags: chelsea john terry sarri

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE