Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 2 Dicembre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Pioli rivela quando c'è stata la svolta e le mosse mercato

19/10/2020 08:27

Pioli rivela quando c'è stata la svolta e le mosse mercato |  Sport e Vai

"Siamo soddisfatti ma è solo l'inizio, ci aspettano tante partite difficili, per me essere ambiziosi significa pensare alla prossima partita, quindi per me è quella di Europa League". Lo dice Stefano Pioli intervenuto a Radio anch'io sport su Radio1. Il tecnico del Milan torna sulle voci che volevano Rangnick al Milan: "Non sono cambiato io, al primo posto c'è sempre un gruppo di lavoro che aveva bisogno di conoscersi, abbiamo approfittato della sosta per migliorare i meccanismi". Per Cerruti questo Ibra potrebbe essere paragonato al Maradona dell'86 in Argentina: "Quando hai un campione in casa hai tanti vantaggi ma c'è stata la crescita anche di tutti i suoi compagni, vuol dire che è stato fatto un lavoro di qualità". Si parla di un ulteriore rinnovo per lo svedese ma Pioli svicola: "Penso che nemmeno lui ci stia pensando, meglio essere concentrati sul presente ma lui è felice ed è la cosa più importante. Non è questo il momento per pensare alla prossima stagione".

Per Pioli la svolta c'è stata a gennaio

La svolta per Pioli c'è stata nel gennaio 2020: "Con il mercato e l'arrivo di Ibra e gli altri abbiamo costruito una squadra con le nostre idee, abbiamo cambiato modulo, siamo cresciuti grazie ai nuovi e ora stanno arrivando risultati positivi, siamo un gruppo unito che vuole solo migliorarsi". Non si aspetta ulteriori regali a gennaio Pioli: "Con la società abbiamo condiviso tutto, dai rinnovi ai nuovi acquisti. Abbiamo rinforzato la squadra e siamo tutti nella stessa direzione, abbiamo fatto investimenti anche per il futuro per cui non abbiamo ambizioni particolari sul mercato".

Pioli incoraggia Tonali

Tra i nuovi acquisti c'è Tonali che però non sta trovando molto spazio: "E' arrivato negli ultimi giorni di mercato, è di grande prospettiva ma già forte. Per me è un titolare ma ho la fortuna di avere tanti titolari. Non siamo ancorati a un solo sistema di gioco per cui vedremo strada facendo". Si segna molto di più in serie A: "Cerchiamo di comandare le partite e quindi prendi più rischi, va esaltato anche lo spettacolo e alla fine penso ci serva più la mentaità di segnare un gol in più degli avversari che prenderne uno in meno".

Tra i nodi da risolvere c'è il rinnovo di Donnarumma: "So che stanno lavorando per sistemare la situazione, parliamo di giocatori importantissimi come Gigio e Chalanoglu". Giovedì c'è l'Europa League e Pioli non ha intenzione di snobbarla: "Siamo il Milan, non possiamo scegliere tra campionato e coppe, cambieremo qualcosa tra partita e partita ma ci teniamo a far bene in Europa. Siamo in un girone equilibrato, non siamo stati fortunati ma vogliamo partire bene contro il Celtic". Caso Juve-Napoli, Pioli dice la sua sul verdetto del Giudice: "La situazione non è semplice ma siamo professionisti che hanno messo a disposizione un protocollo preciso, siamo privilegiati perché siamo controllati periodicamente, dobbiamo solo rispettare sempre le regole"


Tags: milan ibra pioli

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE