Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 1 Giugno 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Benitez: La Juve è ancora la più forte anche senza Conte

18/07/2014 12:25

Napoli, Benitez: La Juve è ancora la più forte anche senza Conte |  Sport e Vai
Primo giorno di scuola per il Napoli e prima conferenza stagionale del tecnico Benitez, che dal ritiro di Dimaro ha fatto il punto della situazione a 360 gradi. Uno sguardo ai rivali (“la Juve resta la più forte”), agli acquisti (“siamo già più forti dell’anno scorso ma vogliamo rafforzare la rosa”) e tanti sogni concreti: “Ogni anno si dà qualcosa in più, conosciamo meglio la piazza ed approfitteremo dell’esperienza acquisita per cambiare qualcosa in meglio. L’idea nostra è sempre la stessa: vogliamo giocare un bel calcio, vogliamo vincere e per riuscirci dobbiamo fare un passo avanti ma la strada è quella giusta. Non abbiamo paura di lottare per lo scudetto e fare strada in Champions ma non si sa che può succedere, l’anno scorso Juve e Roma hanno fatto i loro record di punti. Quello che garantisco è che saremo competitivi, senza timori e con l’idea di vincerle tutte”. Inevitabile parlare di mercato: “Per me recuperare Hamsik, Maggio, Mesto, Zuniga significa che già siamo più forti, sono contento di vederli qui ma cerchiamo altri giocatori per migliorare la rosa. Chi verrà deve sapere giocare al calcio, questa è la cosa importante. I nostri migliori come Higuain e Callejon non li dobbiamo vendere, questo è chiaro, ne ho parlato col presidente. Non è questione di prezzo, non sono in vendita. Diego Lopez in porta? No, non lo cerchiamo mentre di Kramer e Lucas Leiva non parliamo. Mascherano? Sapevo che era difficilissimo, se fosse stato libero avrei chiesto uno sforzo al presidente ma è rimasto al Barcellona. La chiave è l’equilibrio: abbiamo segnato 104 gol ma ne abbiamo presi troppi, 39, la fase difensiva va migliorata e lo sappiamo”. Proprio Hamsik è stato altalenante l’anno scorso e continua a far discutere la sua posizione in campo: “Vi do un titolo: possiamo cambiare modulo, possiamo fare il 4-3-3 o il 3-5-2, la posizione di Marek non deve essere un problema, l’importante è che giochi con fiducia. Mi aspetto molto da lui, si vede da ogni allenamento che ha tantissima qualità. Se torna ai livelli dell’inizio dello scorso anno può fare 10-12 gol”. Tra le facce nuove c’è invece quella di Michu: “Può fare prima o seconda punta, è buono nell’inserimento e nel giocare per la squadra, ha un timing eccellente. Quanti gol può fare? Lo dico per stimolarli, lui deve prima adattarsi al calcio italiano ma può fare anche più di 10 gol. Il contributo che può dare però non è solo in termini di gol, l’anno scorso eravamo un po’ deboli nel gioco aereo e lui può colmare questa lacuna”. I preliminari di Champions saranno il primo crocevia della stagione e c’è il rischio che chi ha giocato il Mondiale arrivi fuori forma: “Non è facile gestirli, dobbiamo lavorare bene con quelli che sono qui, poi ogni giocatore è diverso. Difficile che gli argentini, che arrivano più tardi di tutti, siano un po’ stanchi ma magari anche all’80% andranno bene”. Benitez ha parlato anche del divorzio di Conte con la Juventus: “Penso che Allegri sia un grande allenatore e la rosa della Juve era e sarà ancora la più forte. Non ha senso dire che siamo favoriti noi, per noi non cambia nulla. Io devo lavorare con la mia squadra e basta. Noi stiamo facendo il mercato che possiamo e dobbiamo fare, siamo all’inizio tutti possono diventare ancora più forti ma la classifica dell’anno scorso dice Juve più forte, poi Roma e poi noi”. Non si sbilancia invece Benitez sul possibile rinnovo del contratto: “E’ il primo giorno oggi, meglio concentrarsi sul lavoro”. I tifosi sono apparsi un po’ scettici dopo le prime mosse di mercato: “Al presidente chiederei sempre di comprare giocatori di qualità nei ruoli che ci servono ma se non li troviamo è importante avere giocatori capaci, ricordatevi di Callejon e Mertens ma anche di Fernandez”. Capitolo Vargas: “Ho parlato col suo procuratore, sappiamo che è un buon giocatore. Se non arriva un’offerta fantastica potrebbe rimanere. Per quanto riguarda il portiere con Rafael e Andujar penso che abbiamo giocatori di livello molto alto”. Stefano Grandi  

Tags: napoli hamsik benitez lucas leiva michu

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE