Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 11 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Materazzi: A Cardiff tifavo Zidane, impossibile tifare Juve

30/09/2017 09:14

Materazzi: A Cardiff tifavo Zidane, impossibile tifare Juve |  Sport e Vai

Più forte il risentimento e la rivalità per la Juventus che non per quello Zidane che con la testata di Berlino lo ha fatto diventare famosissimo in tutto il mondo. Marco Materazzi, in un'intervista alla Gazzetta, non ha pudori nel rivelare come si è schierato nella finale di Champions dello scorso anno: "Chi tifavo a Cardiff? Zidane. La Juve proprio non potevo. Anche se l'avrei applaudita nel caso avesse meritato di vincere. A Zizou voglio bene, non ho nulla contro di lui. E ne approfitto per fargli i complimenti perché ha avuto l’intelligenza per toccare i tasti giusti e creare quell’empatia tra grandi campioni che è la chiave dei successi madridisti. Mi piace anche la sua famiglia, rimasta semplice e mai fuori posto. Ormai siamo diventati grandi, non avrei problemi a fare pace con Zizou". L'ex centrale dell'Inter però vede ancora i bianconeri favoriti quest'anno: “Juve e Napoli sono le squadre più pronte e attrezzate. Anche perché hanno la stessa ossatura da anni. Poi due tra Inter, Roma, Milan e Lazio. Di Francesco mi piace, mentre le sfide contro Roma e Inter diranno il vero valore del Milan. Per il mercato che ha fatto deve stare lassù per forza. Ma nessuno, compreso Bonucci che pure stimo, sposta gli equilibri se non è nel contesto giusto, lo fanno solo Messi e Cristiano Ronaldo. Comunque io ho vinto un Mondiale a 34 anni, lui ha altre 4-5 stagioni ad alto livello". Sulla sua ex squadra parole da innamorato un po' deluso: "L'Inter non la sottovaluterei. Anche perché non fa le coppe ed è forte fisicamente. Se riesci a vincere anche quando non giochi bene e hai uno stadio come San Siro che ti spinge, nulla ti è precluso. Quegli 8 gol su 12 segnati nell’ultimo quarto d’ora dicono che l’Inter non molla mai e può sempre piazzare il colpo. Spalletti come sarto è secondo a pochi. Io dico che il trequartista giusto è Candreva: ha già giocato lì, ha il passaggio e lo “scaldabagno” per segnare da fuori. Se dopo 7 anni sei ancora fuori dalla Champions significa che in troppi hanno lavorato male all'Inter. E non mi si parli di fairplay finanziario: i soldi, forse anche troppi, sono stati spesi. Male, però. Nainggolan tre anni fa era ancora raggiungibile. Tecnicamente e a livello pratico. Costava 10-12 milioni. Ma allora spese piccole non potevamo farne. Solo sopra i 30..."
 


Tags: juventus Materazzi zidane

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE