Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 9 Dicembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Lazio, Klose: Non vado via ma voglio giocare di più

28/12/2014 16:01

Lazio, Klose: Non vado via ma voglio giocare di più |  Sport e Vai

Dopo aver lanciato allarmi precisi il mese scorso, con parole che lasciavano presagire un addio alla Lazio, Klose ha fatto una parziale retromarcia assicurando che a gennaio rimarrà in biancoceleste ma ribadendo di voler giocare di più. Parlando al Die Welt il bomber tedesco ha detto: “Non posso dire di essere soddisfatto. Ho rinnovato con la Lazio perché voglio giocare e penso che posso aiutare la squadra. Per entrare in condizione, ho bisogno di giocare due o tre partite di fila. Ma se entro per meno di un tempo, non riesco ad entrare in ritmo partita. E' inutile. Vivo comunque la situazione in maniera rilassata. Mi sentirei male se stessimo lottando per non retrocedere, ma non è decisamente il caso. Escludo assolutamente una partenza a gennaio, però. Ho parlato con l'allenatore. Lui sa quello che voglio". In sede di bilancio inevitabile tornare al Mondiale vinto in Brasile: “Sono campione del mondo. Ma quando penso all'inizio dell'anno era tutto diverso. Con la Lazio non riuscivo a giocare bene per i problemi alla spalla. Non ero in condizione. Facevo fatica a raggiungere il livello di rendimento che chiedo a me stesso. Ma ho lavorato duro perché avevo l'obiettivo della Coppa del Mondo in mente. Solo quando siamo arrivati ​​in Brasile, ho notato che potevo dare il mio contributo alla squadra. Mi sentivo bene. Il pericolo maggiore riguardava qualche problema muscolare, ma tutto è andato bene. Gli istruttori di fitness e i fisioterapisti mi hanno aiutato alla perfezione. Ho capito che saremmo diventati campioni nel primo tempo della partita contro il Brasile. Eravamo avanti 5 a 0. E' stato incredibile. Non è stato tanto il risultato, ma il comportamento di ogni singolo giocatore, che mi ha lasciato senza fiato. Tutti erano totalmente concentrati.Sapevamo che poteva accadere qualcosa di storico e che ci mancava solo un passo. Ognuno di noi è rimasto umile contro i brasiliani. Nessun colpo di tacco, nessun leziosismo. Non volevamo ridicolizzare l'avversario, insomma. In finale quando c'è stata la sostituzione a Goetze ho detto che avrebbe segnato, me lo sentivo. Anche durante l'intervallo gli ho ripetuto la stessa cosa".


Tags: lazio mondiali klose germania

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE