Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 19 Febbraio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Juventus-Barcellona 0-0: poche emozioni, ora serve a vincere ad Atene

22/11/2017 22:37

Juventus-Barcellona 0-0: poche emozioni, ora serve a vincere ad Atene |  Sport e Vai

Dovrà aspettare l'ultima giornata, e vincere ad Atene contro l'Olympiakos, la Juventus per qualificarsi agli ottavi di Champions League. Finisce 0-0 la partita contro il Barcellona all'Allianz Stadium in un match con poche emozioni se si esclude un palo, fortuito colpito da Rakitic nel primo tempo e un paio di conclusioni bianconere, di cui solo l'ultima di Dybala, in pieno recupero, davvero vicina al gol. Barca primo e qualificato, la vittoria dello Sporting sui greci li porta a -1 dai bianconeri secondi.

MESSI IN PANCA, CHIELLINI KO - Allegri perde Chiellini in rifinitura e torna all’antico, schiera un 3-4-3 con Barzagli, Benatia e Rugani in difesa. Alex Sandro avanza a centrocampo insieme a Pjanic, Khedira e Cuadrado. Dybala e Douglas Costa a supporto di Higuain. Mandzukic in panchina. Dove si trova anche Messi.con Jordi Alba. Valverde gioca con Digne che completa il reparto arretrato con Umtiti, Piquè e Semedo. Iniesta, Busquets e Rakitic a centrocampo. Il tridente, atipico, è composto da Paulinho, Suarez e Deulofeu.

FIAMMATA COSTA - Al 2’ la Juve scende sulla destra sulle ali del tandem Douglas Costa-Cuadrado, il tiro del brasiliano è però centrale per la parata di Ter Stegen. La risposta del Barca è immediata, azione personale di Nelson Semedo che scarica per il tiro da fuori di Paulinho, palla alta. Passata la sfuriata la partita diventa tattica. La Juve aspetta il Barcellona per ripartire con la velocità di Costa e Cuadrado. In difesa bianconeri sempre col thriller quando Khedira e Cuadrado alleggeriscono all’indietro, Iniesta quasi ne approfitta. Restituisce il favore Digne dall’altra parte per la discesa di Dybala, anche qui sinistro centrale e parato.

PALO DEL BARCELLONA, LA JUVE TREMA - Al 22’ Barca vicino al gol, quasi per caso. Una punizione dalla trequarti di Rakitic tocca il palo dopo non essere stata deviata da nessuno, il tapin di Paulinho poi si perde a lato. Bianconeri che cercano senza trovare la continuità e la finalizzazione in attacco. Un po’ come fa Paulinho cercando il rigore alla mezz’ora ma trovando solo un giallo per simulazione. Al 37’ Semedo salta Alex Sandro e poi mette in mezzo. Benatia ben posizionato allontana. Finalmente le stelle della Juve si mettono in luce, azione tutta combinata e di prima che parte da Douglas Costa passa per Higuain e Dybala fino al tiro al volo di Cuadrado, troppo alto. Il finale è ancora di marca juventina con Dybala che sventaglia per Alex Sandro e va a chiudere il grande triangolo andando a chiudere con un sinistro in diagonale che va sopra la traversa.

ENTRA MESSI, JUVE-BARCA NON DECOLLA - La ripresa comincia con una punizione di Suarez, al 50’, che la testa di Barzagli devia di quel tanto che alza la palla in angolo. Più ampia e decisa la manovra del Barcellona. Deulofeu sulla destra supera Alex Sandro e mette in mezzo basso per Suarez. Benatia, uno dei migliori in campo, è nel posto giusto e rinvia la minaccia. Al 55’ arriva il momento di Leo Messi al posto proprio dell’ex Milan. La Juve si fa vedere su calcio piazzato ma il colpo di testa di Rugani è fuori. Un po’ come la girata a rete di Higuain finalmente al tiro allo scoccare dell’ora di gioco. Manca la mira allo Stadium, anche Messi non centra la porta, ma di poco, su punizione dal limite guadagnata da Suarez. Allegri decide che è finita anche la gara di Pjanic, ammonito, dentro Bentanur. Poi tocca anche a Marchisio per Cuadrado con Allegri che passa ad un centrocampo a 3 puro.

DYBALA CI PROVA, NON VA - La partita sembra scivolare via sullo 0-0, anche un po’ noiosa. Douglas Costa che aveva infiammato tutti con un grande inizio, si rivede all’82, dopo uno scambio con Higuain e una rasoiata a lato. Ultima azione per il brasiliano che esce per Matuidi. La Juventus ci prova proprio nel finale, Dybala ha la palla buona sul sinistro nel recupero ma Ter Stegen, a differenza dello scorso anno, gli nega il gol della qualificazione. Ora nell'ultimo turno bianconeri costretti a vincere in Grecia con lo Sporting in casa del Barcellona già qualificato.

Luca Fusco

IL TABELLINO

JUVENTUS-BARCELLONA 0-0
Juventus (3-4-2-1): Buffon, Barzagli, Rugani, Benatia; Cuadrado (26' st Marchisio), Khedira, Pjanic (21' st Bentancur), Alex Sandro; Dybala, Douglas Costa (40' st Matuidi); Higuain. A disp.: Szczesny, De Sciglio, Asamoah, Mandzukic. All.: Allegri
Barcellona (4-4-2): Ter Stegen; Semedo, Piquè, Umtiti, Digne; Rakitic, Busquets, Paulinho, Iniesta (38' st Jordi Alba); L. Suarez, Deulofeu (11' st Messi). A disp.: Cillessen, Aleix Vidal, Vermaelen, D. Suarez, Alcacer. All.: Valverde
Arbitro: Mazic (Ser)
Marcatori:
Ammoniti: Pjanic (J), Paulinho (B), Alex Sandro (J), Digne (B), Piqué (B)


Tags: allegri messi atene dybala Juventus-Barcellona Champions League

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE