Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 8 Luglio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Bucchioni: Arbitri, tutto da rifare per evitare casi-Pasqua

07/02/2020 10:37

Bucchioni: Arbitri, tutto da rifare per evitare casi-Pasqua |  Sport e Vai

Si sofferma sul caos arbitri Enzo Bucchioni nel suo editoriale per Tmw. Questi i passaggi essenziali della firma de La Nazione: "Non è bello, né logico, né corretto, vedere che quasi ogni partita, arbitralmente sia una storia a sé...Non è colpa di alcuni arbitri se sono arrivati in serie A e faticano, non è colpa di Pasqua se l’hanno mandato a fare una partita per la quale non era ancora pronto...Quello che fa acqua è un sistema calcio pieno di falle e le falle vanno tappate.

Qualcuno dovrà spiegare, ad esempio, perché durante la stagione abbiamo visto costantemente interpretazioni diverse del regolamento sul fallo di mano in area.

Qualcuno dovrà spiegare perché vediamo arbitri andare al Var con umiltà per farsi aiutare ed altri invece con fastidio, per farne poi un uso scarso aggrappandosi e nascondendosi dietro a un protocollo che in realtà, comunque, volendo si può interpretare.

Qualcuno dovrà spiegare anche perché alcuni arbitri danno la sensazione di avere una doppia personalità a seconda delle squadre che stanno arbitrando. Mancanza di personalità?

Sapete cosa scatena tutto questo?

Il sospetto che ognuno vada per conto proprio per avere maggiore libertà e maggior potere nel dirigere le gare. Un concetto sbagliato contro il quale ci si batte da anni. E che gli arbitri di nuova generazione 2.0 non dovrebbero più pretendere.

Guardate cosa è successo con il fuorigioco e il gol-non gol: siamo al trionfo assoluto.

E allora mi chiedo, cosa aspettino Federcalcio, Lega e arbitri in Italia a mettersi attorno a un tavolo per ragionare e trovare un terreno comune per lavorare alla crescita del sistema arbitrale a tutti i livelli

Dove è finito il centro Var più moderno del mondo in attivazione a Coverciano? Perché tanti ritardi?

Perché intanto non si implementano le scuole per i varisti che specializzandosi nell’uso della tecnologia avrebbero modo di valutare meglio le immagini per aiutare l’arbitro in tempi rapidissimi?

Il calcio è stato trasformato in un grande business e come tale invece ha proprio bisogno di certezze. Lo chiedono i tifosi, ma soprattutto chi investe.

E qui torno a Pasqua. Quello che ha infastidito di più domenica a Torino è stata proprio la sensazione che dirigesse una partita tutta sua. L’arbitro era stato aiutato dal collega più esperto Calvarese ma, come volesse dimostrare la sua autonomia di giudizio, non si è fidato né delle immagini né del collega. Ha agito come un arbitro d’altri tempi. Salvo poi scoprire che lo stesso Pasqua non aveva neppure fischiato fallo a centrocampo in un’azione-fotocopia. Giornataccia? Diciamo di sì, ma oggi certe situazioni dovrebbero essere superate. E’ un pesante ritorno indietro.


Tags: arbitri lega pasqua

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE